+ VANGELO (Gv 10,31-42)

vangelo-1

Venerdì 7 aprile 2017

 

V Settimana di Quaresima

 

 

+ VANGELO (Gv 10,31-42)

Cercavano di catturarlo, ma Egli sfuggì dalle loro mani.

 

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, i Giudei raccolsero delle pietre per lapidare Gesù. Gesù disse loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?». Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un’opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei Uomo, ti fai Dio». Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: “Io ho detto: voi siete dèi”? Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio -e la Scrittura non può essere annullata-, a Colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo voi dite: “Tu bestemmi”, perché ho detto: “Sono Figlio di Dio”? Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; ma se le compio, anche se non credete a Me, credete alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in Me, e Io nel Padre». Allora cercarono nuovamente di catturarlo, ma Egli sfuggì dalle loro mani. Ritornò quindi nuovamente al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava, e qui rimase. Molti andarono da Lui e dicevano: «Giovanni non ha compiuto nessun segno, ma tutto quello che Giovanni ha detto di Costui era vero». E in quel luogo molti credettero in Lui. Parola del Signore

 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Ieri sera mi hanno inviato un messaggio con l’indicazione che si trattava di una rivelazione a una donna, in realtà una locuzione interiore. La donna l’avrebbe ricevuto per difendere un Sacerdote e attaccare spietatamente vari Vescovi. Un messaggio che istiga alla guerra all’interno della Chiesa, non è portatore di pace ed è scritto per conquistare nuovi adepti.

Ho risposto a chi lo ha inviato che è falso, non contiene una sola briciola dell’Amore di Gesù e spinge all’odio anche contro la Chiesa.

Non pubblico questo messaggio per la pochezza del contenuto, le affermazioni sconsiderate alla ricerca di un consenso e di raggiungere tutti i delusi. È un linguaggio opposto a quello utilizzato veramente da Gesù e dalla Madonna con Luz de Maria, dove non si trovano accuse aggressive contro i Vescovi.

Da quanto mi viene riferito, sono migliaia solo in Italia i veggenti che affermano di vedere tutto… e incalcolabili cattolici ingenui accolgono tutto senza avere i mezzi per discernere ed evitare l’errore. Più di un errore, infatti sono indotti a seguire i falsi veggenti e a credere alle bufale contenute nei messaggi scritti dagli umani o ispirati da satana.

Un po’ ovunque ci sono cattolici pieni di poteri, esaltati e pronti ad annunciare che davanti a loro c’è lo Spirito Santo. Forse solo in questo dicono il vero: lo Spirito Santo è fuori e non dentro loro, dato che cammina davanti a loro…

Se Padre Pio fosse vivo, forse sarebbe l’unico a non avere poteri divini paragonato ai sedicenti veggenti di oggi… Una esagerazione per narrare la facilità con cui migliaia di persone perdono il contatto con la realtà e si improvvisano veggenti, persone che vedono Gesù, la Madonna, i Santi e altro ancora.

Anche qualche Sacerdote due anni fa vedeva tutto… e oggi è seguace di un falso veggente brasiliano. Dai frutti si conosce l’albero.

Allontanatevi da quanti affermano di avere doni divini mentre mostrano comportamenti carichi di vizi e avvicinatevi a chi prega molto nel nascondimento e nell’umiltà. La sua vita testimonia la presenza di Dio. Così faceva Padre Pio, era carico di doni divini e non ne parlava, come hanno fatto i mistici di tutti i tempi.

Nelle biografie dei Santi non si trovano riportate esaltazioni fatte in vita da parte di queste anime eminenti, semmai espressioni umili e di disprezzo verso se stessi. Più ci si avvicina a Gesù Cristo più la persona conosce le proprie miserie, considera la sua indegnità per tutte le Grazie sprecate e si convince che Dio è tutto. Solo Lui.

In queste anime lo Spirito Santo è davvero presente e facilmente si può capire: è sufficiente verificare come vivono queste persone.

La presenza dello Spirito Santo sviluppa nelle anime buone, quindi in tutti i cristiani che hanno deciso di coltivare seriamente la loro Fede, dei frutti che sono la vera manifestazione di Dio nelle anime: amore, gioia, pace, pazienza, longanimità, bontà, benevolenza, mitezza, fedeltà, modestia, continenza e castità.

Questi frutti non si trovano nei falsi veggenti, essi posseggono sicuramente una grande abilità dialettica ed è un dono di satana. Con le parole devono convincere quelli che li avvicinano, per plagiarli, ingannarli, confonderli con segni che provengono da satana.

Pochi conoscono la possibilità dei diavoli di agire anche nei cristiani donando poteri e la capacità di conoscere fatti anche segreti e questi che vengono visitati dai doni dei diavoli, si convincono di avere doni divini.

Si tratta di doni diabolici e della medianità, cioè i “fenomeni paranormali”, “poteri metapsichici” o “sensitività”.

La medianità è indispensabile per avere poteri particolari dai diavoli, come di fare le carte, per usare il pendolo, per la rabdomanzia, per guidare le sedute spiritiche e tutto quanto concerne l’agire dei diavoli.

Nelle persone dove agiscono, non si fanno riconoscere perché non vengono da Gesù. Sono i diavoli ad agire anche nei cristiani poco spirituali, perché in quelli che pregano bene non possono fare nulla. Questi hanno come una corazza che li protegge da ogni attacco satanico.

Ci sono incalcolabili casi solo in Italia di persone insospettabili che si ritrovano particolari poteri che tutti considerano come doti naturali, ma questi segni distintivi vengono utilizzati per ostentare una falsa santità, per emergere, dominare quelli che vivono nelle sofferenze, e possono aiutare gli altri ma in cambio di qualcosa.

Quindi, molti falsi veggenti si ritrovano poteri medianici acquisiti per discendenza diretta o per la pratica dell’occultismo o per l’intervento mirato dei diavoli, i quali sono sempre alla ricerca delle persone meno forti e incapaci di valutare e dominare correttamente questi poteri.

L’iniziale presenza di questi poteri medianici se vengono accettati e utilizzati dai falsi veggenti anche per fare del bene ma per interessi personali, finiranno per spalancare le porte ai diavoli e si ritroveranno posseduti, forse senza sospettare nulla.

Come potete capire voi se in determinate persone che si spacciano per veggenti agiscono i diavoli? Da questi comportamenti.

Sono false, ipocrite, maldicenti, superbe, rabbiose, nervose, lussuriose, lente al perdono, invidiose, avverse al sacro anche se pregano…

In queste persone mancano i frutti dello Spirito Santo.

A causa dei falsi veggenti o di persone con poteri medianici si perdono milioni di persone, abbagliate dalle false e momentanee guarigioni, confuse per l’incapacità di districarsi dinanzi all’abilità dinamica e fortemente persuasiva di quanti non hanno lo Spirito Santo.

Invece, quelli che si avvicinano a Gesù desiderano dare gloria solo a Lui e Lo adorano con la Fede che posseggono, con le preghiere che sanno recitare e aprono il cuore al suo Amore. Gesù non agisce nelle persone che frequentano i falsi veggenti o la magia occulta e allo stesso tempo pregano ma senza amore, in modo inefficace.

Queste persone sono incatenate dalla medianità che hanno frequentato e per liberarsi devono confessarsi presto e pregare molto ogni giorno.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *