VANGELO (Gv 15,9-11)

Giovedì 7 maggio 2015

V Settimana di Pasqua

 

 Gesù con gli apostoli

+ Rimanete nel mio Amore, perché la vostra gioia sia piena.

 

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche Io ho amato voi. Rimanete nel mio Amore. Se osserverete i miei Comandamenti, rimarrete nel mio Amore, come Io ho osservato i Comandamenti del Padre mio e rimango nel suo Amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena». Parola del Signore

 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Ogni essere umano avverte la necessità di amare i familiari e i conoscenti, ed è molto bello instaurare mutue relazioni fondate sull’affetto. È ancora più gratificante quello che si riceve amando Gesù, perché solo Lui riesce a colmare il nostro cuore e renderlo appagato.

La mancanza di vero amore, quello affettuoso e disinteressato, genera invece abbattimento, depressione, desolazione.

Nel mondo è assente l’amore che ha insegnato Gesù nel Vangelo, non c’è quasi più rispetto per nessuno, non si praticano neanche le virtù umane, quelle innate in ogni essere umano. Il mondo è immerso nelle tenebre e pochi riescono a vedere ancora la Luce.

Gesù ha indicato inequivocabilmente la misura con cui dobbiamo amare tutti, praticamente non c’è limite, non possiamo rifiutare nessuno perché noi amiamo tutti, anche se in qualche circostanza non è opportuno manifestarlo a chi ci odia o cerca di rovinarci.

Ma noi li amiamo sempre e preghiamo per la salvezza delle loro anime!

L’amore con cui dobbiamo amare tutti ce lo ha mostrato Gesù mentre stava per morire: “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno” (Lc 23,34). Ha scusato i suoi crocifissori, ha considerato la loro incapacità di capire il deicidio che commettevano.

Gesù è il nostro modello per amare senza riserve tutti, prima però dobbiamo conoscere l’Amore di Gesù, capire in che modo possiamo appropriarcene. L’Amore di Gesù ci ricolma con la presenza dello Spirito Santo, la sua presenza nell’anima allontana le nostre miserie umane e ci trasforma in creature nuove.

Ecco il significato di queste parole: Rimanete nel mio Amore”.

I credenti che rimangono nel Cuore di Gesù, quelli che compiono la sua volontà e lottano le tentazioni, conoscono le meraviglie dell’Amore.

È indispensabile rimanere in Gesù ma si può ritornare a Lui con la Confessione dopo qualche caduta.

Gesù ci ripete più volte in che misura ci ama: “Come il Padre ha amato me, così anch’Io ho amato voi”. Non conosciamo nessuno in grado di amarci con un Amore così infinito. Neanche noi riusciamo ad amare gli altri con un po’ dell’Amore di Gesù se non ci riempiamo di Lui.

L’egoismo, l’avidità, la venalità di possedere denaro o cose, svuota la persona e la rende sempre più immersa nella frivolezza!

Oggi dobbiamo considerare l’Amore infinito che ci dona sempre Gesù e l’amore che doniamo a Lui. E quello che doniamo agli altri.

 

1 Ave Maria per Padre Giulio

 

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16). 

http://www.gesuemaria.it/perche-sostenere-il-nostro-apostolato-con-una-donazione.html

 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...