+ VANGELO (Lc 7,31-35)

Mercoledì 20 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario

 

 

+ VANGELO (Lc 7,31-35)

Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto.

 

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, il Signore disse: «A chi posso paragonare la gente di questa generazione? A chi è simile? È simile a bambini che, seduti in piazza, gridano gli uni agli altri così: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!”.
È venuto infatti Giovanni il Battista, che non mangia pane e non beve vino, e voi dite: “È indemoniato”. È venuto il Figlio dell’uomo, che mangia e beve, e voi dite: “Ecco un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori!”. Ma la Sapienza è stata riconosciuta giusta da tutti i suoi figli». Parola del Signore

 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Il Vangelo di oggi è il migliore brano per commentare i terremoti devastanti che si stanno verificando in Messico. Dopo quello del 7 settembre, ieri si è registrata una scossa più forte e i sismologi affermano che sono più faglie quelle interessate. La situazione è davvero preoccupante, non solo per i messicani.

Nessuno in Messico potrà dire di non avere ricevuto pressanti appelli da Gesù e dalla Madonna in questi ultimi dieci anni, e i messaggi dati a Luz de Maria sono lì a dirci che sono stati numerosissimi i richiami a tutti i messicani di ritornare a Dio e di non continuare a commettere abomini.

“Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!”. Gesù ci dice di riflettere su queste parole.

Su Luz de Maria ritorno a precisare che tutti i messaggi che ha ricevuto sono perfettamente in linea con il Magistero autentico della Santa Chiesa;

che si tratta di rivelazioni talmente spirituali e profonde che l’umanità non ha mai ricevuto dopo il Vangelo, e si pongono sull’identico stile letterario di Maria Valtorta;

che ella è seguita da numerosi Sacerdoti e ovviamente da un saggio Padre spirituale;

che molte profezie si sono realizzate;

che Gesù e la Madonna non vogliono incutere terrore ma avvisare dei pericoli che incombono sull’umanità, come un buon genitore avvisa il bambino su un pericolo che non comprende o sul veleno che sta bevendo;

che nei messaggi non si trova una sola parola contro il Papa o una citazione sul suo operato. Tantissimi falsi veggenti lo attaccano forsennatamente o lo esaltano troppo, per attirare seguaci in tutti e due i casi, invece in Luz de Maria non c’è traccia di nulla e questa sapienza indica pienamente l’agire dello Spirito di Dio.

Già tre volte vi ho scritto che su Luz de Maria metto in discussione la mia credibilità, almeno fino a questo momento, significa che sono convintissimo della sua autenticità, non solamente -e sarebbe per me sufficiente- per averlo conosciuto nella prolungata preghiera, c’è anche la valutazione della persona, del contenuto dei messaggi, lo stile, la presenza dello Spirito Santo, i frutti che ne scaturiscono.

Aggiungo un altro fatto che già conoscevo bene e per questo ho scritto varie volte che chi attacca Luz de Maria non vive in comunione con Gesù Cristo, non ha il suo Spirito ed è invaso da negatività diaboliche.

Non affermo affatto che si deve credere a Luz de Maria, sapete molto bene che lascio libero ognuno di scegliere come e cosa vuole, invece sostengo che attaccarla senza prove, senza valide ragioni, per impulsività e odio è l’attività di satana.

Si può non credere a Luz de Maria, ognuno liberamente decide senza dover dare conto a nessuno, ma chi non accetta questi messaggi irrazionalmente perché ha paura o che non leggendoli pensa di esorcizzare quanto dovrà avvenire, si priva di conoscenze spirituali che Gesù e la Madonna hanno dato a pochi mistici negli ultimi decenni.

Per quanto vedo e conosco vi assicuro che satana detesta Luz de Maria e tutti i messaggi dati a lei, essi svelano i piani che i diavoli portano avanti nel silenzio, sotto una coltre di ambiguità dei politici internazionali e di attività mascherate volte a danneggiare l’umanità.

Dico a chi comprende, che satana ruggisce quando parlo di Luz de Maria, odia tremendamente questa mistica e questo è il dato che attesta la bontà di queste rivelazioni. Le rivelazioni che ella riceve non aggiungono nulla al Vangelo, ci mancherebbe, sono appelli di nostro Signore e di sua Madre a tutti noi per salvarci l’anima e non cadere nelle numerosissime trappole preparate dai diavoli e da centinaia di milioni di suoi servi che circolano nel mondo sotto mentite spoglie.

Per darvi la prova dell’autenticità di Luz de Maria, andate a leggere tutti gli appelli dati da Gesù e dalla Madonna fin dal 2010 sul Messico per la conversione della popolazione e la fine dei gravissimi peccati che negli ultimi decenni sono divenuti insostenibili in questa Nazione.

https://www.revelacionesmarianas.com/MESSICO.html

Riporto alcuni messaggi iniziali:

“È necessaria la preghiera per il Messico” (Madonna 29 settembre 2010).

“Vi invito a pregare subito per il Messico. Sarà scosso” (Gesù 1 gennaio 2011).

“Pregate per il Messico, sarà sorpreso dalla natura” (Madonna 5 febbraio 2011).

“L’angoscia raggiungerà il Messico, è necessaria la preghiera” (Gesù 1 maggio 2011).

“Pregate per il Messico, il pianto ed il dolore vi giungeranno” (Madonna 26 maggio 2011).

Nel 2010 Nostro Signore e la Vergine Santissima hanno chiesto per 15 volte di pregare per il Messico, insistendo di pregare senza fermarsi.

Nel 2011 Nostro Signore e la Vergine Santissima, hanno chiesto di pregare per il Messico per 25 volte, avvertendo che soffrirà, che piangerà, che patirà, quindi è necessario pregare.

Nel 2012, Nostro Signore e la Vergine Santissima, hanno chiesto preghiere per il Messico per 28 volte, allertando riguardo alla sua grande sofferenza e alla necessità di pregare ed intercedere per questo Popolo e per questa Nazione.

Il 30 agosto scorso, una settimana prima del terremoto la Madonna ha detto: “Amati figli, pregate per il Messico, tremerà con forza”.

Il 13 settembre scorso, una settimana prima del tremendo terremoto di ieri, la Madonna ha continuato a chiedere preghiere per questo popolo molto amato da Lei. “Pregate figli Miei, pregate per  il Messico, il peccato che sta traboccando in questa Nazione, porterà alla sofferenza”.

In due messaggi troviamo la spiegazione della natura che si rivolta contro le micidiali manipolazioni dell’uomo.

Questo è del 25 ottobre 2015, dato dalla Madonna.

“L’acqua ed il vento si sono fermati quando il Mio Manto ha coperto il Messico, dando l’opportunità a questo Mio Amato Popolo di convertirsi.  Le offese nei confronti di Mio Figlio sono varie e costanti.  Questo popolo messicano, da Me amato, ha ricevuto una nuova opportunità per fermare un peccato tanto eccessivo, un peccato che si è annidato in questo Popolo che Mi ama.

Il 13 settembre 2017 la Madonna spiega cosa sta avvenendo anche all’interno della Terra sempre per colpa dell’uomo.

“Sarete testimoni di gravi e terribili fenomeni di ogni genere. La terra sta ruggendo nel suo interno, a causa della frizione che sta avvenendo nelle sue profondità. La Terra sta allertando l’uomo di non contaminarla più. Questa generazione conoscerà la potestà della natura nei confronti di un uomo che la ferisce”.

Questi e tutti gli altri messaggi che presentano profezie già in parte realizzate, arrivano da un Dio che ama i suoi figli e li avvisa, li vuole far ragionare per evitare pericoli maggiori, li allerta per prepararsi a superare eventuali pericoli. Solo Dio ama così tanto gli esseri umani, ha molta pazienza con loro e li vuole salvare da ogni male procurato comunque dagli uomini.

L’uomo dimentico di Dio corre, corre sregolatamente per raggiungere il potere, per possedere ricchezze, per diventare migliore degli altri…

Tante cose si compiono dominati dalla superbia e dall’impulsività, si compie tanto male, si diffondono diffamazioni e si odia per invidia, e poi…?

“Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!”.

 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *