+ VANGELO (Mc 6,34-44)

vangelo (1)

Martedì 8 gennaio 2019

Tempo di Natale

+ VANGELO (Mc 6,34-44)

Moltiplicando i pani, Gesù si manifesta Profeta.

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, sceso dalla barca, Gesù vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose. Essendosi ormai fatto tardi, gli si avvicinarono i suoi discepoli dicendo: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congedali, in modo che, andando per le campagne e i villaggi dei dintorni, possano comprarsi da mangiare». Ma Egli rispose loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Gli dissero: «Dobbiamo andare a comprare duecento denari di pane e dare loro da mangiare?». Ma Egli disse loro: «Quanti pani avete? Andate a vedere». Si informarono e dissero: «Cinque, e due pesci». E ordinò loro di farli sedere tutti, a gruppi, sull’erba verde. E sedettero, a gruppi di cento e di cinquanta. Prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li dava ai suoi discepoli perché li distribuissero a loro; e divise i due pesci fra tutti. Tutti mangiarono a sazietà, e dei pezzi di pane portarono via dodici ceste piene e quanto restava dei pesci. Quelli che avevano mangiato i pani erano cinquemila uomini. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

La compassione di Gesù verso una moltitudine di persone che vivono come pecore senza Pastore è dolorosissima, adesso si è aggiunta la grande sofferenza di vedere indifferenti molti Pastori che rappresentano Lui, hanno ricevuto il dono del sacerdozio ministeriale ma lo hanno dimenticato.

C’è anche l’aspetto ingannevole nei cuori di quei Pastori trasformisti, bravi a spostare l’attenzione su diversivi ricreativi e divertenti, per nascondere un’amara verità, cioè, il loro allontanamento con il cuore da Gesù Cristo.

All’interno della Chiesa la crisi è straripante e si arriverà inevitabilmente ad un grande scisma come mai avvenuto in passato. La ragione principale (sembrerà strano) nasce dalla «dottrina dell’accoglienza» che ha sostituito il Vangelo, ha fatto dimenticare Gesù e la Madonna nelle omelie, se ne parla per edulcorare il messaggio centrale che rimane l’accoglienza.

L’accoglienza è un sinistro attacco alla nostra Fede, è un’operazione voluta dagli Illuminati che governano anche la Massoneria mondiale, odiano mortalmente la Chiesa Cattolica, l’intero genere umano e non sopportano il numero della popolazione mondiale attuale.

Perché odiano? Chi riesce a ragionare con un folle? Questi sono lucidamente folli e potenti perché i più ricchi del mondo e più posseduti dallo spirito satanico. Si considerano padroni di questo pianeta, pretendono che non sia abitato da 7 miliardi di persone. È impossibile da loro una risposta sensata, non ne danno l’occasione e ingannevolmente si mostrano generosi.

Si trovano sul web articoli di scienziati schietti e affidabili, asseriscono che è in atto una guerra silenziosa ma micidiale contro l’umanità.

Questo ricchissimo gruppo segreto, composto dai più ricchi, riesce a sfuggire al momento alla conoscenza dell’umanità, non a Gesù e a Maria.

Perché la necessità di tantissime autentiche apparizioni della Madonna in molte parti del mondo, con la ripetizione dell’invito a ritornare a Dio e ai Sacramenti? E Gesù che parla ai mistici per far sapere all’umanità i pericoli incombenti se non si prega e non si ritorna ad una intensa vita spirituale?

Si può essere dubbiosi o si può avere paura nel leggere determinate rivelazioni date da Loro due, bisogna chiedersi perché incalzano con continui richiami alla conversione. Guardate come è ridotta l’umanità senza Dio e come è immersa nei vizi più immondi e disonorevoli per l’essere umano. Le Chiese vuote non significano nulla? Non hanno «compassione di loro, sono come pecore che non hanno pastore».

Mons. Henri Delassus morto in Francia nel 1921, nell’opera «Il problema dell’ora presente», denunciava le premesse di una mondializzazione e il profilarsi di un governo mondiale, per effetto di una cospirazione di matrice massonico-giudaica, il cui scopo fondamentale sarebbe la distruzione integrale della Chiesa Cattolica.

In quest’opera Mons. Delassus riporta citazioni tratte da libri segreti e documenti della Massoneria, nei quali non solo i massoni si attribuivano la riuscita della Rivoluzione francese, ma ne erano fieri. In questi documenti ufficiali la Massoneria proclama che il loro obiettivo è di continuare quell’opera. Impegno che non hanno mai dimenticato.

Il 90% dei massoni di tutto il mondo non conosce la vera finalità dei capi della Massoneria mondiale.

Oggi Gesù ci mostra la sua ininterrotta compassione per tutti quelli che non hanno Pastori.

La gente che ascoltava aveva fame e Gesù con grande interessamento ha saziato tutti con la moltiplicazione miracolosa di pani e pesci. Ogni genere di necessità può saziare il Signore, bisogna restare vicini a Lui, cercarlo costantemente e non perderlo più una volta incontrato.

Nel mondo il Vangelo di Gesù appare come superato, ma vediamo che tutti quelli che ne sono lontani, non trovano mai una pace interiore equilibrata, frutto della Grazia di Dio. Non è la vita sfrenata che assapora ogni voglia a saziare di bene la propria anima. È impossibile.

Ognuno anela al bene spirituale e se non lo cerca nei luoghi preposti, lo cerca altrove e si lascia guidare dalle proprie debolezze, simili a belve feroci. Molti Pastori dell’Ovile di Gesù hanno abbandonato il gregge e lo sbandamento arreca molta impressione. La responsabilità dello smarrimento di molte pecore non viene compresa adesso in tutta la sua gravità e si continua a vivere nell’indifferenza, ma sarà molto doloroso il momento della restituzione di quanto era stato affidato.

Gesù è il Bene. Vuole riempire la nostra vita con la sua pace e la felicità, solo Lui può saziare, appagare la nostra esistenza. «Tutti mangiarono a sazietà».

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *