+ VANGELO (Mt 16,13-19)

vangelo-1

Mercoledì 22 febbraio 2017

VII Settimana del Tempo Ordinario

 

Cattedra di San Pietro Apostolo

 

+ VANGELO (Mt 16,13-19)

Tu sei Pietro, e a te darò le chiavi del Regno dei Cieli.

 

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’Uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei Profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che Io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei Cieli. E Io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del Regno dei Cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei Cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei Cieli». Parola del Signore

 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Il Vangelo ci pone una domanda a cui non possiamo sfuggire ed è tempo di riflettere sulla causa che sta scombussolando la Chiesa. Lo faccio senza preoccuparmi dei giudizi dei tiepidi anche se la sia speranza è che tra voi parrocchiani non ci siano tiepidi.

Oggi nella Chiesa si sono formati due opposti schieramenti, sono i conservatori che difendono la sana dottrina della Chiesa e i modernisti, diventati sfrenati nel voler modificare la morale ed eventualmente eliminare il soprannaturale dalla liturgia.

È una divisione nella Chiesa che non arreca benefici a nessuno, ma và spiegato che noi che rimaniamo fedeli alla sana dottrina non abbiamo alcuna intenzione di creare divisioni o dispute. Sono gli altri ad allontanarsi dal Vangelo insegnato da Gesù.

È da ipocriti girarci attorno o fare finta di nulla, nella Chiesa si sta realizzando la profezia di San Paolo: Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e alla nostra riunione con Lui, di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, né da pretese ispirazioni, né da parole, né da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia imminente.

Nessuno vi inganni in alcun modo!

Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà esser rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio” (2 Ts 2,1-4).

Ormai siamo arrivati al tempo della manifestazione di chi si oppone a Cristo e che è l’unico uomo della storia in cui satana si è realmente incarnato. Un uomo che si manifesterà quando nel mondo si verificheranno gravi fatti dolorosi che causeranno sofferenze un po’ ovunque e i potenti nemici di Gesù, indicheranno in questo uomo il vero salvatore.

Ciò che amareggia e lascia afflitti è la manifestazione dell’uomo agevolata da personaggi della scena politica e religiosa internazionale, con un accordo imprevedibile essi chiederanno la fine delle religioni per creare una sola chiesa mondiale. La nuova chiesa sarà composta da tutte le religioni del mondo, anche quelle nate subdolamente nel cuore di satana.

Si realizzerà il piano massonico dell’eliminazione dell’adorazione pubblica di Dio, almeno questo è quello che immaginano. Non pensano che la preghiera dei buoni cattolici sarà molto più forte e profonda.

Adesso è il momento in cui ognuno di noi deve chiedersi se è pronto nello spirito ad affrontare una situazione di attacco al Cristianesimo e come pregherà nel segreto, a casa o in altri luoghi protetti.

Scrivo per scuotere quanti ancora vivono nella tiepidezza e rifiutano le profezie bibliche che si stanno realizzando. Come reagiranno quando avranno bisogno di Gesù e della Madonna e non sapranno come pregare? Non avranno meriti davanti a loro per ottenere aiuti?

Molti cristiani sono a conoscenza di questi avvenimenti prossimi, altri si rifiutano di leggerli o di crederci, per rimuovere dalla mente queste verità che causano agitazione, è vero, ma permettono di prepararsi con una spiritualità intensa che infonde coraggio e serenità.

Non abbattimento o paura, non reagiscono così i veri seguaci di Gesù. Quindi, quando si realizzerà quanto afferma il Vangelo, ci saranno cattolici forti, coraggiosi e pienamente fiduciosi di Gesù, altri non sapranno come reagire, magari cadranno nella depressione, si terrorizzeranno.

Adesso Gesù dice a tutti di concentrarci sugli avvenimenti futuri per non avere sorprese… e non seguire le strade di satana.

Chi conosce il vero 3° Segreto di Fatima trova la spiegazione della grande apostasia dentro la Chiesa, la perdita della Fede anche se rimangono ad occupare posti decisionali. Un vescovo che viene consacrato con la volontà dell’affiliazione massonica, davanti a Dio non è un vescovo, il rito è invalido per la presenza di più eresie in lui e dell’obbedienza che presta al gran maestro della Loggia e non a Gesù Cristo.

Una spiegazione della intensa confusione nella Chiesa arriva dal distacco del cuore dalle cose di Dio e questa si chiama, appunto, apostasia. La perdita della Fede. Questo spiega il nuovo linguaggio utilizzato in moltissime omelie e che non riscalda i cuori dei presenti, non insegna la vera spiritualità e i credenti rimangono sempre lontani dal Vangelo storico.

La domanda è ovvia: perché non si parla più di Gesù o non si mette convenientemente al centro di ogni azione pastorale e nelle omelie?

Perché non si ripete che in questo tragico momento è urgente recitare il Santo Rosario per chiedere l’intercessione della Madre di Dio?

Perché non si istituiscono ovunque adorazioni eucaristiche perpetue per chiedere misericordia a Dio e ravvivare la Fede personale?

Perché si sta favorendo la mentalità protestante e non si parla più della Confessione sacramentale che vale più di un esorcismo?

Perché si tace sui diavoli e si nega l’inferno, proibendo in moltissime diocesi e Nazioni di fare esorcismi sulle persone possedute?

Dopo avere pregato per me, vi invito a leggere il messaggio dato da Gesù a Luz de Maria il 19 febbraio 2017. Si comprenderà molto di più.

http://www.revelacionesmarianas.com/italiano.htm

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *