Affitto con riscatto, la nuova soluzione per acquistare casa evitando il mutuo. Un trend in ascesa

Fonte Virgilio

L’affitto con riscatto: una formula per comprare casa in comode rate, che non richiede anticipi agli acquirenti e protegge il proprietario dalla svalutazione dell’immobile. Un trend in crescita, che registra consensi soprattutto al Nord

immobili affitti

 

leggi l’articolo 

crollo mercato immobiliMutui, domande dimezzate nel 2012. Prezzi delle case in calo. La crisi del mattone si fa più pesante

Crollo delle richieste di mutuo e dei prezzi degli immobili. L’indagine trimestrale del Crif dipinge uno scenario fortemente recessivo. Per le famiglie, quadro aggravato dai tagli alle detrazioni voluti dal governo

In un periodo in cui ottenere denaro dalle banche è davvero difficile, l’affitto diventa una scelta obbligata per molti italiani, che fino a qualche tempo fa sarebbero andati ad allargare la schiera dei piccoli proprietari. Nel contesto dell’attuale crisi economica, dove il calo delle richieste di mutuo nei primi 9 mesi del 2012 rispetto all’anno precedente è stato del 44%, sta prendendo piede anche in Italia un nuovo contratto che permette di acquistare casa… in leasing.

E’ una formula che mette d’accordo tutti e si adatta alla mutata situazione economica e ai bisogni di compratori e venditori. Ma in cosa consiste esattamente?
Lo spiega Teleborsa in un recente articolo: “L’affitto con riscatto è un contratto di locazione speciale con un canone superiore (talvolta anche del 50%) al prezzo del mercato che prevede anche un’opzione a favore del locatario che potrà acquistare l’immobile ad un prezzo e a condizioni prefissate.

Il vantaggio per chi poi decide di acquistare l’immobile è ottenere uno sconto sul prezzo convenuto. Tale sconto può essere pari all’intera somma dei canoni di affitto già pagati al momento dell’acquisto, oppure a parte di essi, secondo gli accordi presi. Lo sconto, però, diminuisce progressivamente in base alla durata della locazione.

Il futuro acquirente che al momento, per esempio, possiede un buon reddito ma che non ha una somma da anticipare, potrà pagare la sua casa in comode rate e inoltre avrà la certezza di poter comprare tra qualche anno un immobile ad un prezzo che rimane congelato senza temere che la ripresa del mercato immobiliare possa far lievitare il valore.

Anche chi affitta ha il suo tornaconto visto che allo scadere del contratto venderà l’immobile al locatario, ma fin da subito avrà un reddito del patrimonio immobiliare, senza contare poi il miglioramento delle performance di vendita, visto che il locatario avrà tutto l’interesse ad acquistare. Inoltre in un momento come questo in cui per vendere spesso bisogna abbassare i prezzi delle abitazioni, il conduttore avrà la certezza di poter vendere a prezzi di mercato, senza dover svalutare l’abitazione.

Due aspetti sono però da tenere in considerazione per il rispetto del contratto: il corretto pagamento dei canoni di locazione da parte del locatario e il mantenimento dell’immobile in buono stato da parte dello stesso. La formula piace molto ai costruttori, in particolare in questa fase in cui il numero di nuove case invendute, è molto alto.

In Italia, la formula dell’affitto con riscatto sta registrando un aumento dei consensi. Nell’ultimo periodo Casa.it, il portale immobiliare, ha registrato, rispetto allo scorso anno, un incremento medio delle offerte immobiliari di affitto con riscatto del 13% e una salita della domanda del 9%.

In particolare, la formula viene attuata principalmente nelle case di nuova costruzione e nel Nord Italia: al primo posto, in termini sia di offerta che di domanda, rispetto all’anno scorso, si attesta la Lombardia seguita dal Piemonte, Emilia Romagna e Veneto, mentre nel Lazio si rileva un’intensificazione del fenomeno ma principalmente localizzata nella provincia”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *