martedì 15 aprile 2014, 01:18 Cancello ed Arnone – Concorso Poesia Calliope 2: Proroghe, Comunicazione Componenti del Comitato d’Onore e Componenti della Giuria

 

 di Matilde Maisto (Addetto Stampa del Concorso “Calliope 2″)premio-caliope-2014

 

In riferimento al Concorso Poesia Calliope 2 comunichiamo quanto segue:

 

-          Il comitato organizzatore, dopo un attento esame, ha valutato conveniente effettuare una proroga per la scadenza del Bando che dal 20 Aprile è stato protratto al 30 Aprile 2014. E’ evidente che, così stando le cose, si vuole concedere altro tempo alle persone che desiderano partecipare al Concorso, con l’invio delle loro amate poesie.

Si precisa che, di conseguenza, è stata spostata al 28 Maggio 2014 la data della cerimonia di Premiazione che avverrà sempre nel corso della trasmissione televisiva Anya Show, in onda in diretta su Italiamia canale 274, dalle ore 20,30 alle 22,30.

 

 

-          La premiazione avverrà alla presenza del nostro pregiatissimo Comitato d’Onore che, anche quest’anno, annovera personaggi illustri come: Biagio Ciaramella (già questore di Isernia), Paolo Pozzuoli (già ispettore Inail), Giovanni Villarossa (già presidente naz. Dell’UCIIM), Giuseppe Centore (poeta) , Angelo Cardillo (docente lett. it. Univ. Di Salerno), Vincenzo Buffardi (presidente Ass. Riviera Domizia), Gaetano Iannotta (saggista e presidente Nuc Caserta), Michele Falcone (presidente onorario Nuc Caserta), Luigi A. Gambuti (giornalista e scrittore), Beatrice Crisci (giornalista), Enzo Battarra (critico d’arte), Saverio Dionizio (scenografo RAI); Francesca Sapone (consigliera parità – Caserta).

 

-          Le poesie saranno esaminate da una valente giuria che, con severa imparzialità e severità, oltre ad una grande competenza,  avrà il compito di esaminare gli elaborati per selezionare le poesie vincenti, alfine di decretare i vincitori, ossia il primo, il secondo ed il terzo classificato per ogni sezione. Qui di seguito riportiamo i nominativi dei componenti della giuria: Presidente Aldo Cervo (scrittore), Raffaele Raimondo (giornalista), Gaetano Ciaramella (poeta), Antonio Leone ( designer), Grazia Graziano (psicologa), Maria Luisa Santonicola (scrittrice), Italia Casella ( docente).

 

Nuovamente, quindi, siamo lieti d’invitare tutti gli appassionati di poesia a trasmetterci i vostri lavori e chissà potrebbe essere proprio uno di voi il vincitore dell’edizione 2014 del Concorso Poesia Calliope 2.

 

Matilde Maisto

In: PoesieCommenti disabilitati

venerdì 21 marzo 2014, 02:03 Cancello ed Arnone -Al via il bando Concorso Poesia Calliope 2 che sarà presentato il 26/3 nel programma ANJA SHOW su ITALIAMIA ore 20.30

 

 

  di premio-caliope-2014Matilde Maisto

L’Associazione musicale-culturale “New Melody” col patrocinio del Comune di Cancello ed Arnone, della Provincia di Caserta e della Regione Campania ed in collaborazione con i Portali on line La Voce del Volturno e Sfogliando.it bandisce il Concorso Poesia Calliope 2

Il Presidente del comitato organizzativo, Mattia Branco, ed i suoi collaboratori tra cui Matilde Maisto e, Anya D’Ambrosio, invitano poeti e neo poeti a partecipare numerosi al Concorso Poesia Calliope 2, il cui regolamento è riportato in calce alla presente.

Si precisa che la composizione della Giuria, nominata dal Comitato organizzatore, verrà resa nota mediante un comunicato stampa nel mese di aprile 2014.

Molte le valenti persone segnalate nel Comitato d’Onore.

Le poesie dovranno pervenire a mezzo posta, entro e non oltre il 20 aprile 2014 al seguente indirizzo: Associazione New Melody Via L. Settembrini, 21 – 81030 Cancello ed Arnone (CE)

La cerimonia di Premiazione avrà luogo, alla presenza del Comitato d’onore, il 14 Maggio 2014, nel corso della trasmissione televisiva Anya Show, in onda in diretta su Italiamia canale 274, – dalle ore 20,30 alle 22,30.

I nomi di tutti i Partecipanti e le prime dieci poesie saranno pubblicati sui portali La Voce del Volturno e Sfogliando.it

 

CONCORSO POESIA CALLIOPE 2

 

 

 

L’Associazione musicale-culturale “New Melody”

1-New-Melody2-Comune-di-Cancello-ed-Arnone3-provincia-di-Caserta4-regione            

col patrocinio del Comune di Cancello ed Arnone

 

 

della Provincia di Caserta

                                                                                      

 

          Della Regione Campania 

 

Ed in collaborazione con i Portali online

5-lavoce-del-volturnosfogliando-logo 

 

         

   

 

                                                                                                       

                                                                   BANDISCE                                                                                                                 

 Il Concorso Poesia CALLIOPE 2

 

REGOLAMENTO

Art. 1) Il Concorso è articolato in tre Sezioni:

-        Sezione “Adulti”: Poesia in lingua italiana, a tema libero, inedita e mai premiata, di non più di 30 versi, riservato ad autori italiani anche residenti all’estero.

-        Sezione “Giovani 1”: Poesia in lingua italiana, a tema libero, inedita e mai premiata, di non più di 30 versi. Questa Sezione è riservata ai giovani Autori italiani anche residenti all’estero dai 10 ai 14 anni compiuti. Per i minorenni è necessaria la firma di uno dei due genitori, in calce alla domanda di partecipazione (Allegato 1).

-         Sezione “Giovani 2”: Poesia in lingua italiana, a tema libero, inedita e mai premiata, di non più di 30 versi. Questa Sezione è riservata ai giovani Autori italiani anche residenti all’estero dai 15 ai 18 anni compiuti. Per i minorenni è necessaria la firma di uno dei due genitori, in calce alla domanda di partecipazione (Allegato 1).

 

Art. 2) Ogni Autore potrà concorrere soltanto per una delle tre Sezioni.

Art. 3) Ciascun Partecipante dovrà inviare un plico con l’indicazione CONCORSO CALLIOPE 2 e la   Sezione cui si intende partecipare, contenente quanto segue:

-        3a) una busta piccola non trasparente con incluso il predetto Allegato 1, relativo alle generalità debitamente compilato, e non più di 3 poesie, in copia dattiloscritta e firmate;

-        3b) n. 4 copie delle stesse poesie, di cui al precedente punto 3a, dattiloscritte, in forma rigorosamente anonima.

-        3c) è previsto un contributo volontario per spese organizzative di euro 10,00 da versare in banconote e da inserire nel predetto plico.

-       3d) Le poesie dei neo poeti trasmesseci tramite le scuole, sono esenti dal versamento del contributo.

Art. 4) Le poesie dovranno pervenire a mezzo posta, entro e non oltre il 20 aprile 2014 al seguente indirizzo:

ASSOCIAZIONE NEW MELODY

Via L. Settembrini, 21

81030 Cancello ed Arnone (CE)

Il Comitato organizzatore escluderà dal Premio i plichi pervenuti dopo il  20 Aprile 2014  e non risponderà di eventuali ed accidentali ritardi postali.

Art. 5) La composizione della Giuria, nominata dal Comitato organizzatore, verrà resa nota mediante un comunicato stampa nel mese di aprile 2014. Il giudizio della Giuria è insindacabile: non saranno, pertanto, ammessi ricorsi o reclami di alcun genere.

Art. 6) I Premi saranno così assegnati per le tre  Sezioni:

1° Classificato – Trofeo e Pergamena

2° Classificato – Targa e Pergamena

      3° Classificato – Medaglia e Pergamena

 

 

Inoltre, per tutte le Sezioni, sono previsti:

1° classificato PREMIO SPECIALE

2° classificato PREMIO del COMITATO d’ONORE

3° classificato PREMIO della GIURIA

Art. 7) I Premi dovranno essere ritirati personalmente dai Vincitori o da un suo delegato; l’assenza degli stessi, qualunque ne sia la causa, sarà considerata tacita rinuncia.

Art. 8) La Cerimonia di Premiazione avrà luogo, alla presenza del Comitato d’Onore, il 14 Maggio 2014, nel corso della trasmissione televisiva Anya Show, in onda in diretta su Italiamia canale 274,– dalle ore 20,30 alle 22,30

Art. 9) I nomi di tutti i Partecipanti e le prime dieci poesie saranno pubblicati sui portali Sfogliando.it e La Voce del Volturno.

Art.10) L’invio delle poesie al CONCORSO CALLIOPE 2 costituisce, per ogni Partecipante, implicita accettazione del presente Regolamento. Le poesie inviate non saranno restituite.

Art. 11) Le spese di vitto e alloggio per i Vincitori ed altri Ospiti saranno a loro carico.                Per informazioni logistiche rivolgersi a

Matilde Maisto (Addetto Stampa – Public Relations – Press & Event Communications) – e-mail tilde.maisto virgilio.it; info 366 8129909  

Art. 12) Il Comitato organizzatore si riserva il diritto di apportare al presente Regolamento modificazioni e/o integrazioni, per eventuali imprevisti o altre cause di forza maggiore, dandone la dovuta informazione.

In base al D.L.vo n. 196/2003, il Soggetto organizzatore del Concorso s’impegna ad utilizzare i dati personali degli Autori partecipanti soltanto per operazioni concernenti lo svolgimento dell’Evento culturale di cui al presente Regolamento.

 

 

                                                                                                                                                                                                                 SCHEDA ISCRIZIONE (Allegato 1)

CONCORSO DI POESIA CALLIOPE 2  Da compilare in ogni sua parte, a cura del singolo Partecipante, e far pervenire IN BUSTA CHIUSA insieme con le 4 copie degli elaborati e del contributo di partecipazione entro il 20/4/2014.

BARRARE Sezione: /A/ o /G1 / o/G2 Cognome_______________________________ Nome________________________

Luogo e data di nascita__________________________________________________

Scuola e classe (per i minorenni)__________________________________________

Professione (per gli adulti)_______________________________________________

Indirizzo e numero civico________________________________________________

C.A.P. ________________ Città___________________________________________

Provincia _____________________________________________________________

Telefono (fisso) (__________)______________________

Cellulare _______________________________________

E-mail _______________________________________________________________

Titolo della/e poesia/e 1)________________________________________________

2)________________________________________________

3)________________________________________________

AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Il sottoscritto/La sottoscritta_________________________________________________________ autorizza l’Associazione Culturale NEW MELODY al trattamento dei miei dati personali al fine di gestire la mia partecipazione al “CONCORSO POESIA CALLIOPE 2”. I miei dati saranno trattati secondo la normativa vigente (D. Lgs. 196/03) e unicamente ai fini inerenti al Concorso ed esplicati nel Bando. I miei dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

Luogo e data__________________________________

Firma del Partecipante___________________________________

 

 

 

 

In: PoesieCommenti disabilitati

domenica 2 marzo 2014, 00:43 Centro Internazionale Gruppi di Preghiera di Padre Pio 2° Corso di Bioetica e Spiritualità

 

Cenacolo S Chiara

Cenacolo S Chiara

Carissimi assistenti spirituali, animatori, membri dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio,

 

anche quest’2013-10-7 048anno l’Associazione Scienza e Vita di S. Giovanni Rotondo, in collaborazione con il Centro Internazionale Gruppi di Preghiera di Padre Pio e la Casa Sollievo della Sofferenza, ha organizzato il 2° Corso di Bioetica e Spiritualità (anno 2014) presso il Centro di Accoglienza S. Maria delle Grazie ed il Cenacolo S. Chiara di San Giovanni Rotondo. Il Corso si terrà in 4 edizioni, identiche, in formula week-end (28-30 marzo; 16-18 maggio; 3-5 ottobre; 7-9 novembre 2014).

 

E’ possibile iscriversi ad una delle 4 edizioni del Corso. Visto i numerosi attestati di apprezzamento ricevuti dai diversi membri dei gruppi di preghiera che hanno partecipato all’evento dello scorso anno, vi invitiamo calorosamente ad aderire anche quest’anno al Corso di Bioetica e Spiritualità, che rappresenta per i membri dei gruppi di preghiera (la partecipazione, comunque, è aperta a tutti) una importante opportunità di formazione su tematiche fondamentali per la vita del cristiano e di grande attualità.

 

Vi allego il programma del Corso con i relatori, la scheda di iscrizione e tutte le informazioni utili. I partecipanti al Corso potranno usufruire di tariffe alberghiere particolarmente agevolate (40 euro a persona, al giorno, pensione completa in camera doppia) presso il Centro di Accoglienza S. Maria delle Grazie-Cenacolo S. Chiara di San Giovanni Rotondo (strutture della Fondazione “Casa Sollievo della Sofferenza”, tel. 0882-456031/0882-456586, Sig.ra Francesca).

 

All’interno della prima edizione del Corso (28-30 marzo 2014) ci sarà una giornata speciale (Mendel day, 29 marzo 2014) con la partecipazione, tra gli altri, del prof. Giuseppe Noia, noto ginecologo bioeticista dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma.
Per ogni ulteriore informazione potete contattare il Centro Gruppi o la segreteria scientifica del corso (tel. 3387250836).

In attesa di rivedervi presto a San Giovanni Rotondo vi saluto cordialmente augurandovi ogni bene in Cristo, sotto la guida e la protezione della Madonna delle Grazie e di San Pio.

 

Dr. Leandro Cascavilla

Vice-direttore generale Gruppi di Preghiera di P. Pio

 

 

Centro Gruppi di Preghiera di San Pio da Pietrelcina
Casa Sollievo della Sofferenza
Viale Cappuccini 172
71013 S. Giovanni Rotondo FG
Tel. +39 0882410486 – Tel. +39 0882410252
Fax +39 0882452579
www.operapadrepio.it

 

 

 

 

 

In: ReligioneCommenti disabilitati

martedì 7 gennaio 2014, 01:22 Dalle nostre Bufale la garanzia della qualità delle nostre mozzarelle

Prati del Volturno bufala568

In: MozzarellaCommenti disabilitati

martedì 7 gennaio 2014, 01:20 Mozzarella e Formaggi di qualità

La Cancellese076

In: MozzarellaCommenti disabilitati

giovedì 24 aprile 2014, 02:15 BOUTIQUE DEI FIORI

Boutique dei Fiori572

In: Consigli per gli acquisti0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 02:12 BIP AUTORICAMBI

BIP002

In: Consigli per gli acquisti0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 02:10 VANGELO (Lc 24,35-48)

Gesù con gli apostoliGiovedì 24 aprile 2014

Ottava di Pasqua
 
+ Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno.
 
+ Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l’avevano riconosciuto nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio Io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa, come vedete che io ho». Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma poiché per la gioia non credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?». Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; egli lo prese e lo mangiò davanti a loro. Poi disse: «Sono queste le parole che Io vi dissi quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture e disse loro: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo Nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni». Parola del Signore
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
L’esperienza dei due discepoli di Èmmaus è scioccante, non solo per l’apparizione di Gesù durante il cammino, essi rimangono turbati e commossi quando, seduti a tavola si accorgono in che modo lo sconosciuto spezza il pane. Maria Maddalena si accorge che l’Uomo davanti a lei è Gesù non appena Lui pronuncia il suo nome, i due discepoli nello spezzare il pane.
Nessuno si accorge del volto trasfigurato di Gesù, nei discepoli alla base c’è un senso di sconfitta, di delusione, non si ricorda più la sua onnipotenza tanto è acuto il dolore della sua morte. Quindi, anche per noi, Gesù sembra non esserci quando Lo cerchiamo invece è sempre presente, ci vede e ascolta. Conosce tutto di noi e ci chiede di fare spazio nel cuore per lasciarlo vivere in noi.
Spesso non riconosciamo Gesù nelle persone che ci sono vicine, non vediamo le loro sofferenze, non ci interessiamo di loro.
“Tutto quello che avete fatto a uno di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me” (Mt 25,40).
Quando i due discepoli si accorgono dell’identità di Gesù, non c’è più tempo, Lui sparisce dalla loro vista e i due sconsolati dicono una frase che possono capire gli innamorati dell’Eucaristia: “Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?”.
Quando cerchiamo Gesù e ci sforziamo di purificare il cuore, compiendo la sua volontà, Lui si fa sentire, porta consolazione a chi soffre o ha qualche problema. Illumina quanti sono confusi nelle scelte e dona determinazione. Porta la pace nel cuore e ritorna la gioia, è una letizia interiore e una quiete sublime.
Questo e molto altro compie Gesù nelle anime che Lo adorano con impegno e Lo mettono al centro della loro vita.
Nella preghiera intima che sgorga da un cuore infuocato di amore verso Gesù, c’è la piena convinzione della sua Risurrezione, non è più questione intellettuale ma del cuore. È l’intima certezza che il Signore è sempre vicino, è presente ininterrottamente, vuole essere sempre presente…
Tutti i cristiani conoscono che è Risorto, pochi sono quelli che Lo cercano con profonda Fede e Lo credono vivo. L’autentico cammino di Fede parte quando c’è la certezza costante e non di qualche minuto, che Gesù è vivo ed è Dio.
Purtroppo le dissipazioni e i peccati ripetuti con frequenza indeboliscono la Fede, arrivano a fare perdere il contatto con Gesù, non si avverte più la sua presenza nel proprio cuore. Lui c’era, ma ciò che si oppone a Lui allontana la sua Persona e cade l’unione spirituale.
La lotta alle dissipazioni e ai difetti che portano ai peccati, effettivamente non è facile, questo comunque avviene quando si lotta da soli e senza chiedere aiuto a Gesù. Provate a chiedere a Lui ogni mattina la sua Grazia e l’aiuto per vincere difetti e comportamenti sbagliati. Vedrete come diventerà facile nella giornata vincere le proprie debolezze.
Dovete impegnarvi ogni giorno, evitando le occasioni di peccato e le dissipazioni, per restare nella pace: non fa tutto Gesù.
 

In: Religione0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 02:07 DALL’EPISTOLARIO DI P.PIO

24/4

NON SIA MAI,O CARO GESU’, CHE IO PERDA UN SI’

PREZIOSO TESORO QUALE VOI SIETE PER MEpadre_pio4

Ep. I,p. 675

 

In: Religione0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 01:52 Pastorano (CE)Fiera Agricola si tingerà di giallo, il 25 aprile protagoniste indiscusse le api

 1011800_10201929671709975_1469014892371062281_n

Il ruolo dell’apicoltura nel contesto della società moderna. Questo il tema della tavola rotonda “C.A.R.A. Terra: l’ape al servizio della società” che si terrà il prossimo 25 aprile ore 16:00, presso il Polo Fieristico A1Expò di Pastorano (CE) in occasione di Fiera Agricola 2014.

Le api come bio-indicatori dell’inquinamento ambientale, il Consorzio Nazionale Produttori Apistici lancia la sua iniziativa per monitorare il territorio. Questo è invece il cuore del progetto “C.A.R.A. Terra”. Un’iniziativa che sta sviluppandosi attraverso delle “centraline di monitoraggio” poste sui territori di quattro comuni del casertano: Caianello, Galluccio, Marzano Appio e Vairano Patenora, i cui sindaci saranno ospiti della tavola rotonda. “Ribadisco il mio pieno sostegno al progetto C.A.R.A. Terra, – ha dichiarato il sindaco di Caianello Marino Feroceche rappresenta a mio modo di vedere una seria, concreta  ed eccellente soluzione alle problematiche ambientali del nostro territorio”.

Tra partecipanti ricordiamo, in particolare, Emilio Caprio e Gennaro Di Prisco, dell’Università Federico II di Napoli, recenti vincitori del prestigioso Premio Cozzarelli, attribuito dalla National Academy of Sciences degli Stati Uniti ai migliori sei lavori scientifici pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences USA. La presenza qualificante di Antonio De Cristofaro, docente di Apicoltura all’Università del Molise, che parlerà di api e monitoraggio ambientale. Interverranno anche: Angelo Lombardi, Presidente Consorzio Nazionale Produttori Apistici (Co.Na.Pro.A.); Mario Ambrosino, Presidente Associazione Interprovinciale Apicoltori Caserta/Napoli; Pietro Andrea Cappella, Coordinatore del GAL Alto Casertano e Giulio Federici, Direttore Coldiretti Caserta; Gennaro Granata, Delegato regionale di Coldiretti Campania Giovani Impresa. Durante il dibattito, che sarà moderato dalla giornalista e presidente dell’Associazione RadiCe, Adele Consola, i partecipanti si confronteranno sulle potenzialità economiche, ambientali, culturali ed occupazionali che l’apicoltura può offrire ai giovani, ed anche ai meno giovani, in un contesto di grandi difficoltà che caratterizzano oggi Terra di Lavoro.

Un parterre particolarmente qualificato che discuterà del perché l’apicoltura, un tempo ingiustamente considerata la cenerentola dell’agricoltura, oggi è addirittura “attività di interesse nazionale” come recita la legge quadro del settore. “La possibilità di creare occupazione con livelli di investimento sostenibili, – ha dichiarato Riccardo Terriaca, direttore del CoNaProA – favorendo la nascita di aziende che contribuiscono alla biodiversità ed al mantenimento degli equilibri ambientali, sono gli elementi che caratterizzano il comparto apistico. Quando si parla di sviluppare l’impresa sostenibile, socialmente responsabile, sembra che si stia descrivendo l’azienda apistica che, oggi come non mai,  rappresenta il modello ideale dell’impresa agricola del futuro”. Gennaro Granata, Delegato regionale di Coldiretti Campania Giovani Impresa, ha invece ricordato: “l’apicoltura è un’attività perfettamente compatibile con le esigenze e gli stili di vita dei giovani di oggi. Un’attività a contatto con la natura, che collabora a fini produttivi con l’ambiente senza sfruttarlo, che lascia anche lo spazio per la vita sociale dell’imprenditore, può rappresentare una valida alternativa alle attività tradizionali”.

Insomma, l’apicoltura, un universo tutto da scoprire che, forse, può dare risposte, semplici ma concrete, utili alla società moderna. Andiamo a scoprirlo il prossimo 25 aprile presso il Polo Fieristico A1Expò di Pastorano.

 

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell´informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Cosciente che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma del D. Lgs. 196/03, abbiamo reperito il Suo indirizzo di posta elettronica navigando in rete, da e-mail che lo hanno reso pubblico o da una Mailing List di indirizzi che frequentemente aggiorniamo. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.

 

Adele Consola

Giornalista freelance

Tel. 333 2370956 / 327 9545821

Mail adeleconsola2@gmail.com

In: Agricoltura0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 01:44 CASERTA –GUIDA ECCELLENZE, ENTRO IL 30 APRILE LE ADESIONI

 

stefano giaquinto1

stefano giaquinto1

  C’è ancora qualche giorno di tempo per inviare l’istanza in Provincia, l’ente di corso Trieste di Caserta raccoglierà fino al 30 aprile prossimo le istanze per la costituzione di un elenco dei produttori del settore agroalimentare di qualità e della relativa guida in corso di preparazione. “Un progetto di sviluppo per il settore agricolo della provincia – ricorda l’assessore all’Agricoltura Stefano Giaquinto – proprio in un momento di difficoltà in cui l’immagine dei prodotti agroalimentari risente di un’incontrollata campagna mediatica che ha diffuso nei consumatori un allarmismo quasi sempre ingiustificato”. Nei mesi scorsi i sindaci dei 104 comuni di Terra di Lavoro hanno ricevuto una lettera, controfirmata dal delegato all’Agricoltura della giunta retta dal presidente Zinzi e dal dirigente Ciro Costagliola, su cui sono state riportate le due motivazioni che hanno spinto la riapertura dei termini: “consentire la partecipazione di soggetti appartenenti alla filiera agroalimentare dei prodotti tipici della provincia di Caserta che non hanno ancora presentato domanda e la possibilità di presentare integrazioni o aggiornamenti facoltativi, nei dati e nel materiale già fornito in seguito a variazioni nell’attività e nelle strutture aziendali o all’inclusione di nuove specialità nella gamma dei prodotti”. Domande dunque entro il 30 aprile 2014, termine oltre il quale la Provincia si riserva  la possibilità di accettare eventuali istanze pervenute in ritardo; in tal caso, qualora lo stato di  preparazione avanzato della guida non consentisse ulteriori integrazioni, non potrà garantire  l’accoglimento di tutte le richieste pervenute oltre il termine. L’assessore Giaquinto invita dunque i primi cittadini a collaborare “al fine di individuare le componenti produttive presenti nel territorio comunale di competenza e di sensibilizzarle, anche con incontri  informativi”. “Bisogna promuovere i prodotti tipici del luogo e la relativa filiera  produttiva e distributiva locale – conclude – legandola anche allo sviluppo del turismo enogastronomico come elemento trainante dell’economia locale”.

In: Politica Provinciale0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 01:28 KFOR: IL GENERALE FARINA INCONTRA IL CAPO DELLE FORZE ARMATE DEL MONTENEGRO E IL COMANDANTE DELLA KSF

COM KFOR meets Chief of Armed Forces of Montenegro and Commander KSF (1)

COM KFOR meets Chief of Armed Forces of Montenegro and Commander KSF (1)

KFOR: IL GENERALE FARINA INCONTRA IL CAPO DELLE FORZE ARMATE DEL MONTENEGRO E IL COMANDANTE DELLA KSF
Pristina, 23 aprile 2014. Il Comandante della Kosovo Force (KFOR), Generale di Divisione Salvatore Farina, ha ricevuto oggi, nel Quartier Generale multinazionale “Film City”, il Capo di Stato Maggiore della Difesa del Montenegro, Ammiraglio Dragan Samardzic.

I due Comandanti hanno discusso della situazone nei Balcani e nel Kosovo, con particolare riguardo all’area nord a prevalenza serba, ai marcati progressi nel controllo del confine Kosovo – Montenegro e hanno convenuto sull’importanza della cooperazionetra KFOR e le Forze Armate del Montenegro, finalizzata all’incremento della sicurezza nella regione.

Il Generale Farina ha sottolineato il miglioramento nel settore della sicurezza dopo l’accordo tra Pristina e Belgrado, sottoscritto dalle parti il 19 aprile dello scorso anno e ha confermato il continuo sforzo della missione NATO a supporto della pace, della cooperazione e del progresso su tutto il territorio. Allo stesso tempo, il Comandante di KFOR ha rimarcato l’importanza della recente riapertura al traffico aereo civile sopra i cieli del Kosovo, resa possibile dalla buona volonta’ dimostrata da tutti i paesi limitrofi, tra questi il Montenegro.

Il Generale Farina e l’Ammiraglio Samardzic hanno poi incontrato il Comandante della Kososo Security Force, Generale Kastrati. Nel corso dell’incontro trilaterale si è discusso di “search and rescue”, gestione delle emergenze, intervento in caso di inondazioni, capacità EOD (Explosive Ordnance Disposal) ed emergenze sanitarie.

In questa occasione il Comadante di KFOR ha rinnovato il supporto della NATO, in aderenza al corrente mandato, alla Kosovo Security Force che rappresenta un importante interlocutore in Kosovo e nell’area dei Balcani per la sicurezza e la stabilità.     

Il Comandante di KFOR, dopo aver ringraziato il Generale Samardzic per il supporto delle Forze Armate del Montenegro alla missione KFOR, ha evidenziato l’importanza della “A5 conference” di previsto svolgimento nel prossimo mese di giugno, alla quale prenderanno parte i Capi di Stato Maggiore della Difesa di Albania, FYROM, Kosovo, Montenegro e Serbia sul tema della sicurezza e dello sviluppo di specifiche capacita’ nella regione per rispondere a situazioni di emergenza. Alla stessa conferenza dovrebbero essere invitati, come osservatori, i rappresentanti di Slovenia e Serbia e per la prima volta i vertici della Kosovo Security Force (KSF).

L’incontro di oggi rientra in una più ampia agenda di appuntamenti programmati con i rappresentati delle forze armate dei paesi vicini. Il Generale Farina, infatti, incontra periodicamente i rispettivi Capi di Stato Maggiore della Difesa di Serbia, Albania, FYROM e Montenegro.



Maggiore Massimiliano Rizzo

 

Public Affairs Office

HQ KFOR Film City

Prishtina, Kosovo

mobile phone 366 622 0805
mobile phone 049750376

In: Esercito0 Commenti

giovedì 24 aprile 2014, 01:23 CALVI RISORTA -MUSICA & MEMORIA PER LE LOTTE ANTIFASCISTE E LA LIBERAZIONE

banner fb2CS. 25 E 27 APRILE, MUSICA & MEMORIA PER LE LOTTE ANTIFASCISTE E LA LIBERAZIONE
 
 Quinta edizione per LIBrERiAZIONE, appuntamento con cadenza annuale in memoria delle lotte all’oppressione fascista e occasione per festeggiare i 5 anni dalla nascita della Piccola Libreria 80mq.
La manifestazione quest’anno si divide su due giornate, è sempre più un momento per poter rafforzare la memoria collettiva dei giovani, in difesa dei valori di libertà, uguaglianza e solidarietà.
Venerdì 25 Aprile 2014 dalle 21.00 si esibiranno, in un tributo alla grande musica internazionale, le band Vertigo (tribute band degli U2) e i Delicate Sound (tribute band dei Pink Floyd); il concerto, ad ingresso libero, si svolgerà lungo via Garibaldia a Calvi Risorta, nel piazzale che l’anno scorso fu dedicato all’antifascista caleno Benedetto D’Innocenzo.
Domenica 27 Aprile 2014 alle ore 18.00, all’interno della Piccola Libreria 80mq, un’occasione per ricostruire la memoria storica dell’Agro Caleno con la presentazione del libro “Volti dimenticati” del giornalista Aldo Cavallo, una raccolta di testimonianze orali di chi ha vissuto la seconda guerra mondiale dal nostro territorio. Durante la presentazione ci saranno testimonianze di cittadini dell’Agro Caleno che hanno vissuto quel drammatico periodo e hanno scelto di opporsi ad esso, diventando attore protagonista di un cambiamento che portò alla caduta definitiva del fascismo.
 
Per maggiori info: www.piccolalibreria80mq.it
 
CS Piccola Libreria 80mq

 

In: Cultura0 Commenti

mercoledì 23 aprile 2014, 14:49 Calvi Risorta (Caserta)-Cattedrale Romanica sec.XI

0066000400660013006600152563003400650009 00650032Cattedrale Romanica sec.XI

Parrocchia di “San Casto nella Cattedrale” – Calvi Risorta (Caserta)

Chiesa madre nella città di Calvi”

20 aprile 2014 – Domenica di Pasqua (A) –

Pasqua è la morte della morte!

S. Messa solenne celebrata da don Franco Galeone.

“O  M  E  L  I  A”

In ‘trasferta’, nel comune di Calvi Risorta, presso la Cattedrale romanica, Parrocchia di “S. Casto, vescovo e martire, nella Cattedrale”, intitolata a “Maria Vergine Assunta in Cielo” e “Chiesa madre nella Città di Calvi”, di cui è parroco don Antonio Santillo, magnifica figura di sacerdote e docente, la celebrazione eucaristica della Pasqua, morte della morte, della resurrezione di Cristo, di don Franco Galeone. Cattedrale gremita da fedeli accorsi da tutto il circondario, particolarmente assorti ad ascoltare la Parola del Signore e partecipativi alla celebrazione della S. Messa solenne cui hanno dato un pregevole contributo noti professori d’orchestra e la favolosa corale della Cattedrale, magistralmente diretta. All’omelia – un’omelia bellissima – don Franco ha esordito asserendo di “venire sempre volentieri qui, a Calvi, per la bella chiesa e per la vostra bella presenza, semplice, sincera, genuina, non ancora contaminata dalle slot-machine” e ringraziando don Antonio per la presentazione “ha detto cose vere ma esagerate”. Quindi, partendo dal significato della Pasqua, “una parola ebraica che vuol dire <passaggio> e dalla celebrazione delle due Pasqua, l’ebraica e la nostra (per gli ebrei, la Pasqua era la liberazione dalla schiavitù; per noi cristiani, la Pasqua è il passaggio dal sepolcro alla resurrezione, dal peccato al perdono, dalla morte alla vita; allora, <Buona Pasqua> vuole essere l’augurio di passare dalla decadenza del peccato all’umanesimo rinnovato)”, si è soffermato sulle devianze – denaro, successo, carriera – che ci allontanano dalle regole e dalle norme di vita religiose, etiche, civiche, sociali, relazionali. “Ci manca sempre qualcosa per essere felici” – ha continuato don Franco – “invece … quello che veramente ci manca non è qualcosa, ma Qualcuno!, Quel Qualcuno che ci ostiniamo a cercare nel sepolcro vuoto; ma, il Vivente non è più tra i morti; allora, stiamo molto attenti perché anche la Pasqua si sta rivelando come un giorno di consumi: le cose diventano sempre più commerciali, tutto diventa economia e si trasforma in commercio; alcune volte, è molto difficile <fare Pasqua>: all’esterno, sul nostro corpo, abbiamo un bel vestito, ma, dentro, dentro di noi, ci portiamo un macigno; come si può <fare Pasqua> quando in giro si avvertono e ci sono tante tragedie (V. suicidi economici), quando c’è la corruzione (e la magistratura fa pulizia ma rispunta tangentopoli), ci sono le violenze sui minori, tantissime vittime del droga, specialmente nel sabato sera, numerosi omicidi, i teppisti dei centri sociali a Roma, i barconi di extracomunitari sui nostri lidi sperando in un futuro migliore, i tanti martiri, il traghetto in sud Corea che affonda con 300 giovani, e la nostra provincia, una volta ‘Campania felix’, ora etichettata ‘terra dei fuochi; se uno ‘sente’ queste notizie, è difficile fare festa; ci si lascia fasciare da una corazza e, nell’intimità, nel profondo, rimane un cuore duro; tutto questo perché si insegue soltanto e solamente il danaro: l’anti Dio, l’anti Cristo, l’anti Spirito; il danaro, questo titanico, incommensurabile corruttore di grandi e piccoli, di uomini e donne, è inteso come il traguardo da tagliare, il vero obiettivo da centrare; questo danaro che, con i suoi artigli, imprigiona tutti noi; cos’è la prostituzione maschile e femminile? danaro!; lo spaccio di droga? danaro! ancora, la corruzione di politici e la vendita delle armi non è per danaro?”. “La Pasqua è bellissima” – ha concluso don Franco – “e ci porta a riflettere per non essere travolti dalle vicissitudini della vita; e, come ha detto don Santillo, ci dobbiamo fermare, dobbiamo riflettere, fare silenzio, e ciascuno chiedere a se stesso ‘per quale Dio vivo’? ‘Come consumo i miei giorni’?. Natale e Pasqua servono per questo: Natale è la nascita di Gesù, la rinascita di ognuno di noi! Poi Pasqua che è un ‘passaggio’. Perciò siamo invitati a passare da una vita volgare a guardare la vita con gli occhi più puliti, con un impegno, un proposito di essere cristiani. La nostra è Pasqua del Cristo Risorto. Facciamo, dunque, un piccolo passo verso una vita più bella, una vita vita, di incontro a Gesù”.

Paolo Pozzuoli

 

In: Religione0 Commenti

mercoledì 23 aprile 2014, 01:00 AL COMUNE DI FRANCOLISE LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “LE PORTE DEI PARCHI”

 

La D.ssa Ranucci Commissario EPT Caserta

La D.ssa Ranucci Commissario EPT Caserta

L'On.Consoli con l'Ass.Sommese

L’On.Consoli con l’Ass.Sommese

Avrà luogo giovedì 24 aprile  alle ore 18.30 a Francolise presso la sede comunale, la presentazione del progetto ”Le Porte dei Parchi” (La strada dei castelli), progetto finanziato con fondi POIn, unico finanziamento di questo tipo e di questa portata per la provincia di Caserta,  che prevede la ristrutturazione e la valorizzazione dei siti di interesse storico-monumentale dei comuni di Rocca d’Evandro, Alife, Francolise e Calvi Risorta, in particolare il recupero e la valorizzazione del Castello Normanno di Francolise e del borgo medioevale, il recupero e la valorizzazione dell’ambito di Calvi Vecchia, costituito dal Castello Aragonese, Cattedrale Romanica, Seminario e Dogana Borbonica, il completamento del recupero del Castello (X secolo) di Rocca d’ Evandro ed attività di promozione turistica ed eventi, ed il recupero del Castello Normanno di Alife. Con l’On. Angelo Consoli, consigliere regionale e vice presidente della III Commissione attività produttive, lavoro, turismo e commercio, che ha voluto fortemente la realizzazione di questo progetto, interverranno l’Assessore al Turismo della Regione Campania  On. Pasquale Sommese, i sindaci dei comuni interessati ed il Commissario EPT dott.ssa Lucia Ranucci.

 

In: TurismoCommenti disabilitati