CANCELLO ED ARNONE: CALLIOPE 2017, VINCITORI PRIMI CLASSIFICATI: GRAVANTE, BENEDETTO E TERRIBILE

 

Chiusa la 3^ edizione del Concorso di Poesia promosso dalla New Melody.

La proclamazione trasmessa da Italiamia nel programma Anja Show

CANCELLO ED ARNONE  – “Sono cresciuto in una terra invasa dalla guerra/con una lingua difficile da imparare/e triste da ricordare/A piedi nudi e con il viso addormentato/cammino e mi sento affaticato/Sono solo un bambino, capite cosa intendo?…Questi i versi d’esordio della lirica “Sono solo un bambino” , per la quale il Presidente della Giuria Esaminatrice, professore Aldo Cervo, dice: “La poesia è testimonianza dello sgomento di un’infanzia cui guerre, carestie, malattie e avventurose migrazioni hanno portato via gli affetti più cari. L’impianto formale coinvolge emotivamente anche in virtù della semplicità linguistico-espressiva che lo connota”. Autore della lirica il giovanissimo poeta Pietro Terribile originario di Cancello ed Arnone che si è aggiudicato il massimo trofeo della “Sezione Giovani 1”(ragazzi di età compresa dai 10 ai 14 anni) del Premio nazionale di Poesia “Calliope 3^ edizione”. Seconda classificata la dodicenne Assunta D’Alterio di Sparanise, autrice di “Cos’è la vita”. Al terzo posto la tredicenne Anna Pia Cavallo ancora di Sparanise con la poesia “Mai più a testa in giù”.

Invece per la sezione Giovani 2 (ragazzi di età compresa dai 15 ai 18 anni), al primo posto si è classificato Micheleandrea Benedetto con la sua lirica “Empietà”. Il secondo posto è stato attribuito a Manuela Davide con la poesia “Bambina dal gentil sesso”. Mentre il terzo posto è stato conquistato da Angela Russo con la poesia “Vuoto”.

Per la “Sezione Adulti”, vincitore assoluto Alessandro Gravante, studente di Grazzanise, con la poesia “Io, funambolo”. La lirica, precisa il Presidente di giuria, prof. Aldo Cervo, rende testimonianza di una scelta di vita che punta ad ambiziosi traguardi nella piena consapevolezza dei rischi che si corrono. Il coraggio, la determinazione, la temerarietà di tale progetto sono rimessi a un impianto linguistico-espressivo essenziale, asciutto con esclusione di toni enfatici o inutilmente esornativi. Ecco alcuni versi della lirica: Io, funambolo sfido/altezze vertiginose e/venti incostanti/su questa corda/tesa e sospesa/nel vuoto… Secondo classificato Gino Abbro con “Il valzer di mezzanotte” , mentre si è classificato al terzo posto il Sacerdote-Religioso Passionista Pierluigi Mirra con la sua lirica “L’amore…”

 La proclamazione dei finalisti è avvenuta – in una gratificante atmosfera di festa e riflessione – nell’ambito del programma “Anja Show” ripreso dalle telecamere di Italiamia (canale 274) e trasmesso in diretta nella serata di venerdì 24 marzo u.s..

Una cerimonia davvero speciale per il cui migliore allestimento molto si è adoperato in precedenza il comitato organizzatore presieduto dai giornalisti Mattia Branco (Presidente) e Matilde Maisto (Addetto Stampa) ai quali sono stati tributati tanti apprezzamenti. Ovviamente grandi apprezzamenti all’intero staff che ha fatto corona intorno ad Anja.

I trofei, le targhe e le pergamene sono stati consegnati ai finalisti da alcuni membri della giuria, tra cui Italia Iovine, Pina Ciaramella, ,Mina Iazzetta, purtroppo sono stati assenti per motivi personali il Presidente di giuria, prof. Aldo Cervo    e Sergio Marra, Capo Ufficio Stampa Teatro Stabile di Napoli Nazionale.

I premi sono stati consegnati anche da componenti dell’eccellente comitato d’onore, tra cui: lo scrittore della casa editrice Cento Autori Nico Pirozzi, la psicologa Tania Parente, lo scrittore Giuseppe Santabarbara,  il Responsabile della Farmavia  Arkin Yusufi, il latinista Michele Falcone, il dirigente scolastico Francesco Parente, il giurista Domenico Iacolare, la docente Giovanna Paolino, lo scrittore Alessandro Zannini.

Presente alla trasmissione il sindaco del comune di Cancello ed Arnone, dottor Pasqualino Emerito, che si è gentilmente prestato a premiare il primo classificato della sezione “adulti”

Molto vibrante nella lettura delle liriche il poeta Salvatore Sticca, che, con grande  intensità emotiva, ha letto i testi poetici, a lui vanno il nostro ringraziamento ed i più vivi complimenti.

Ed infine vogliamo ringraziare l’eclettico professore  Raffaele Raimondo che in questo viaggio poetico ha ricoperto diversi ruoli, passando da severo giurato a presentatore della serata insieme ad Anja, direttrice artistica della trasmissione Anja Show.

Ringraziamo ancora tutte le persone intervenute ed i giovani poeti a cui diamo appuntamento all’anno prossimo.

Di Redazione

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *