CANCELLO ED ARNONE IL SINDACO EMERITO CHIEDE UN’AUDIZIONE PER IL PROBLEMA ACQUA

Pasqualino-Emerito-comune-cancello-ed-arnone2

Carissimi l’audizione richiesta da un sindaco é questione meramente istituzionale. Non é il vessillo, l’ideale, l’appartenenza o la bandiera che hanno determinato questa richiesta ma soltanto l’esigenza di risolvere un problema che non rientra nella sfera esclusiva delle competenze del soggetto richiedente. È impensabile che si debba approvvigionare d’acqua una parte di territorio ricorrendo alle cisterne. É cosa da terzo mondo. Noi, come amministrazione comunale, abbiamo teso la mano ai diversi interlocutori del territorio, consorzio idrico, regione, li abbiamo coinvolti nell’esame delle nostre criticità per condividere soluzioni. Il problema, nonostante le nostre attenzioni é rimasto irrisolto. Quindi il passaggio istituzionale successivo era quello che é stato fatto. Richiedere una audizione per portare il nostro disappunto sui tavoli che reggono questi carrozzoni politici come il consorzio. È il primo passo per far capire che con la pelle dei nostri concittadini non si scherza. È il modo per dire che, su questa questione, andrò avanti ricorrendo, se fosse necessario, dopo aver acquisito la disponibilità per l’audizione, dopo aver esposto le criticità della condotta idrica e del sistema di distribuzione sulla S.P. Santa Maria a Cubito, fino al parlamento italiano ed oltre. Quindi carissimi Maurizio Di Puorto e Giuseppe Chierchia, volevo rassicurarvi. Non si tratta di passerelle. Questa è una cosa seria. È un sindaco che chiede un diritto per i propri cittadini. È un sindaco che vuole manifestare lo sdegno verso la politica delle parole, quella che non serve; quella che ha assunto degli impegni nel mese di luglio del 2015 senza risolvere alcunché. È un modo per dire a questi signori…‪#‎NonValeteNiente‬

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *