CAPUA CENTORE DOBBIAMO ELIMINARE IL CLIENTELISMO,L’AMBIGUITA’ INCOMPETENZA E DISONESTA’

DSC02832QUESTE LE PAROLE DI CHIUSURA DELL’INTERVENTO DI CENTORE:CAPUA POTRA RISORGERE SE SI ELIMINA IL CLIENTELISMO, L’AMBIGUITA’ L’INCOMPETENZA E LA DISONESTA’. NELLA MIA SQUADRA AMMINISTRATIVA NON PERMETTERO’ A NESSUNO DI PENSARE A SE STESSO.

DI BERNARDINO MANZO

Capua14/05/2016Con un pubblico delle grandi occasioni l’ex Generale di corpo d’armata dell’arma dei Carabinieri ,da circa un mese in pensione ,Eduardo Centore, ha aperto la sua campagna elettorale ,nelle sale del teatro Ricciardi .Dopo una breve introduzione da parte del collega Di Lauro ,sullo schermo sono apparse delle brutte immagini della città di Capua :Immondizia sparse un po’ dovunque,palazzi storici imbrattati da scritte di tutti i tipi ,erbacce dappertutto .Il collega ha voluto leggere una lettera che il generale centore scriveva circa 20 anni fa ,riferendosi al declino della manifestazione annuale che attirava milioni di persone dall’intero hinterland campano .Ci riferiamo ovviamente al carnevale di Capua ,ed in quella missiva l’allora ufficiale superiore dell’arma esprimeva amarezza per il fallimento di una kermesse di cosi elevata importanza ripromettendo a se stesso che avrebbe fatto di tutto per farsì che Capua acquistasse il suo giusto decoro .Dopo il discorso del candidato a Sindaco dello schieramento di centro sinistra ,che ha avuto la durata di circa 45 minuti,lo stesso probabile futuro primo cittadino di Capua ha presentato una x una in ordine alfabetico tutte le sette liste in suo supporto .Ma veniamo al discorso che è stato iniziato con voce Appagata per poi diventare stizzosa facendo trasparire tanta amarezza e rancore x come è stata trattata la città che gli ha dato i natali :”Dopo 3 anni dalla seconda guerra mondiale ,Capua si è ripresa ricostruendo tutto il distrutto ,ma poi l’incuranza di chi ha amministrato in passato ha permesso una miriade di soprusi ai danni della nostra città,è stato chiuso lo Zuccherificio ,le due famose fiere ,il meraviglioso carnevale ,ha chiuso il palasciano ,l’ufficio del giudice di pace ,senza parlare di innumerevole strade dissestate del centro storico ,siti storici distrutti .Sul piano culturale ,incalza Centore la nostra ,la vostra ,la mia città è stata offesa,è avvenuto un vero e proprio trasferimento di storia. Ma Capua può e deve cambiare ,basta avviare una energica azione per far risorgere Capua “A questo punto tutte le persone presenti in sala si sono alzati in piedi esibendosi in un fragoroso e lunghissimo applauso che da qui in poi si è ripetuto molte volte. Specialmente quando il generale ha alzato i toni dicendo:”Per far risorgere Capua è necessario far trasparire ,l’onesta ,la sincerità non devono esistere sotterfugi compromessi ,scambi di voto e clientelismo in genere ,non permetterò a nessuno di inserire questi insani e grotteschi atteggiamenti nella futura amministrazione tesa a far risorgere Capua”.A termine del suo intervento il candidato sindaco ha salutato calorosamente tenendo entrambi le braccia alzate ,il numerosissimo pubblico che ha voluto salutare il suo concittadino ritornato con un indole di coraggio che può appartenere solo ad un serio,onesto e schietto militare ,restando in piedi per circa 5 minuti .A noi della stampa ha dato una spinta in più per poter scrivere tranquillamente riportando integralmente quei termini che appartengono solo a persone oneste e che da anni non si sentivano più da queste parti.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *