CAPUA-NASCE UNA NUOVA ASSOCIAZIONE “IL VELO DI MAYA”.

Comune Capua

 di Maria Ciaramella

Il Velo di Maya è un associazione socio-culturale con sede a Capua, è composta da giovani professionisti e universitari. Il presidente è il dott. Guglielmo Lima. Essa nasce nel settembre 2010 da un’intuizione di un gruppo di amici, che si sono proposti l’importante obiettivo di rendere concrete quelle che sono le potenziali prospettive di sviluppo sociale, culturale e turistico del territorio. Con la promozione di una serie di attività di ampio respiro, inquadrate nel contesto di validi progetti ideati per la sensibilizzazione e la soluzione delle problematiche sottese ai settori trainanti dell’economia locale. Il suo nome trae spunto da un assunto filosofico che individua ne “Il Velo di Maya” l’illusione che vela la realtà delle cose nella loro autentica essenza. Lo scopo che si prefigge l’associazione è, appunto, quello di guardare al di là del velo e di scorgere, in distanze non così lontane, campi di sviluppo sostenibile, che vadano a realizzarsi senza ipocrisie e con fatti concreti. Scuola, cultura, informazione: questi i primi passi percorsi dal sodalizio in un cammino, comunque non facile ed irto di ostacoli, soprattutto per la sua appetibilità al cospetto delle sirene della politica. L’associazione, che ambisce ad una gradita lungimiranza, raccoglie la sfida e si lancia in questa esperienza, con l’entusiasmo e l’operosità che la contraddistingue. Gli obiettivi dell’Associazione: IL RUOLO DELLA CULTURA E LA VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE: Uno dei più importanti obiettivi che “Il Velo di Maya” si propone è, appunto, quello di sollecitare l’interesse alla conoscenza, in ogni sua forma. Intende, infatti,inserirsi nelle scuole con specifici bandi e progetti che possano costituire per gli studenti uno stimolo in più per la ricerca e, per i più maturi, un veicolo trainante per un maggiore arricchimento culturale. Bandi e progetti costituiscono lo strumento più adatto per la realizzazione del progetto, che non vuole tuttavia solo limitarsi alla selezione di un vincitore, ma intende principalmente ricercare le eccellenze del territorio. VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO:
Il sodalizio nasce, cresce e si sviluppa all’interno di un territorio bistrattato sia a livello sociale che istituzionale. L’associazione intende, soprattutto, sollevare il problema, sollecitare l’attenzione sulla questione, proporre – mediante azioni concrete – metodi di soluzione concretamente attuabili nella realtà. Vuole assumersi la velleità di un sincero impegno a favore delle amministrazioni, a qualsiasi livello e grado, attraverso progetti di immediata realizzazione, anche in considerazione delle peculiarità e delle potenzialità della nostra terra. Un’attenzione particolare è rivolta alle fonti dell’economia locale. L’agricoltura ed il turismo, sono settori di sviluppo che meritano, di certo, una maggiore valorizzazione, in termini di capitali e competenze; ma non vanno, neppure, trascurati il commercio e l’artigianato. L’associazione, peraltro, non si preclude alcuna strada: dalla promozione di eventi enogastronomici ai convegni tematico-culturali, dal sostegno delle arti alla tutela del commercio. PROGETTI/ATTIVITA’ IN CORSO ED EVENTI FUTURI:
“Concorso Giornalisti in ERBA”: Concorso di giornalismo ambientale per gli studenti di tutte le scuole superiori di Capua (il cui scopo è quello di sensibilizzare i giovani sul tema della tutela del territorio). Il Giorno 30 Aprile, alle ore 18:00, a Capua ci sarà la cerimonia di premiazione presso il Salone Capecelatro (ex-Seminario). In corso di cerimonia interverranno: il sindaco di Capua Carmine Antropoli, l’illustre poeta Monsignore Giuseppe Centore, il coordinatore regionale dell’associazione Fareambiente dott. Francesco Della Corte, il responsabile dell’ufficio stampa Eni dott. Fabio Cesaro, lo scrittore e giornalista dott. Fabio Ranucci. L’associazione il Velo di Maya è anche editrice di un periodico mensile gratuito (Vox de Il Velo di Maya). Il periodico, diretto dal dott. Giulio Sferragatta (che è anche il vicepresidente dell’associazione), oltre a curare la cronaca e politica capuana, cattura l’attenzione del lettore con interessanti rubriche.

Nei prossimi mesi l’associazione ha intenzione  di organizzare eventi tesi a promuovere giovani artisti capuani (cantautori,scrittori etc.).

 

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *