CAPUA-Ritrovato il bambino Rom

Capua-Fiume Volturno

 di Bernardino Manzo

Alle ore 10:40 di ieri dopo circa tre giorni di meticoloso ed estenuante lavoro ,da parte delle squadre specializzate dei pompieri ,ed esattamente un nucleo di sommozzatori proveniente dalla Toscana i quali corredati di sofisticate attrezzature tecnologicamente adatte per scandagliare fondali di corsi d’acqua e quant’altro non possa permettere l’avvicinamento fisico dell’operatore,è stato ritrovato il corpicino “martirizzato”del bimbo Rom di anni 9 che alle ore 15:15 circa dell’altro ieri 14 cm si era tuffato nelle torbide acque del Volturno insieme ad altri due ragazzi poco più grandi dello sfortunato .Gli stessi ragazzi che facevano compagnia a quello annegato hanno raccontato di aver tentato in tutti i modi di evitare che il loro compagno annegasse. Infatti, affermano i ragazzini, appena resosi conto che il loro amico era in difficoltà e lottava con tutte le sue forze contro la corrente ed i vortici delle acque del fiume ,hanno  allungato un bastone per dargli la possibilità di aggrapparsi ad esso e guadagnare la riva .Purtroppo però il destino crudele che aveva forse “segnato” in quel giorno che le acque impetuose del fiume del Volturno allungassero l’elenco delle vittime annientate dai mortali vortici del flusso d’Acqua del fiume che bagna la regina del Volturno e che ogni tanto purtroppo si piangono morti annegati. Il punto preciso dove è stato ritrovato il corpicino viene individuato da un tronco di una vecchia pianta (vedi foto) proprio a ridosso del ponte Romano a meno di 50 metri dal punto dove il ragazzino aveva deciso di immergersi nelle acque del fiume per refrigerarsi dal caldo insopportabile .Stando a quanto riferito da alcuni addetti ai lavori si è giunti al ritrovamento del corpo dopo aver attentamente osservato e studiato le immagini riportate su appositi macchinari , frutto del lavoro svolto durante tutta la giornata dell’altro ieri da parte dell’apposita squadra specializzata. Durante l’iter legale inerente al riconoscimento del corpicino da parte dei propri genitori si sono sentite strazianti grida in modo particolare dalla madre che ha fatto rabbrividire tutti i presenti e gran parte di cittadini capuani che hanno seguito minuto per minuto i lavori svolti dai tecnici addetti. Come si nota dalla foto la madre ed il papà “ a DX” sono stati invitati dalle forze dell’ordine ad allontanarsi dal posto delle operazioni per permettere che il corpicino venisse trasportato tramite un furgoncino “vedi foto”della ditta funebre presso l’istituto legale provinciale. E’ doveroso da parte di chi scrive riportare l’interessamento da parte dell’intera amministrazione affinché i lavori venissero svolti con la massima etica professionale. Intanto il popolo Capuano sensibilissimo agli affetti umani si sente di ringraziare tantissimo il corpo dei Vigili del Fuoco, i sommozzatori,la squadra speciale dotata di videocamere subacquee,l’arma dei Carabinieri,i Vigili Urbani e quant’altri hanno in un modo o nell’altro collaborato al ritrovamento del corpicino del povero ragazzo annegato .Inoltre l’intera cittadinanza Capuana formula le più sentite condoglianze ai genitori del ragazzo alle quali si associa l’intera redazione.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *