CASAGIOVE. Mancanza personale ASL

 

MELONE-VINCENZO

Il Sindaco Vincenzo Melone assegna temporaneamente al Presidio ASL locale un dipendente del Comune per sopperire alla mancanza di personale dell’ASL.  Infatti, considerata la riduzione di personale con il conseguente depotenziamento del Presidio sanitario di Casagiove, il Sindaco ha disposto l’invio di un’unità lavorativa presso l’ASL locale, in maniera temporanea. Nella sua nota,avente ad oggetto: “Assegnazione temporanea di un dipendente comunale al Presidio ASL locale”, il Primo Cittadino di Casagiove ha specificato quanto segue: “Premesso che nell’ambito territoriale di questo Comune è operante un Presidio dell’ASL-CE che oltre a prestazioni sanitarie espleta, tra le altre, anche funzioni di CUP (Centro Unico Prenotazione) per le prenotazioni di prestazioni sanitarie specialistiche; che tale funzione è di grande utilità per la popolazione, in quanto consente di soddisfare tale incombenza senza dispendiosi e defatiganti spostamenti presso il CUP di Caserta; che da qualche tempo, sul presupposto di potenziare altri servizi, la Direzione dell’ASL ha richiamato tre unità lavorative dal Presidio suindicato presso altra struttura, determinandosi con ciò una grave carenza organizzativa che rende difficile se non impossibile l’espletamento del servizio di prenotazione; che questa Amministrazione si è fatta promotrice di una sollecitazione verso la Direzione ASL perché provvedesse a ripristinare la dotazione di personale onde consentire la prosecuzione del servizio; che la Direzione ASL, pur condividendo le vive premure di questa Amministrazione, si è dichiarata impossibilitata a trasferire personale presso il Presidio di Casagiove, per primarie esigenze da soddisfare in altre strutture, non mancando di proporre, come già in altri Comuni, di consentire a questo Comune di poter operare presso i propri uffici con funzione di CUP, rilasciando apposita connessione telematica; che tale possibilità,stante la particolare logistica degli uffici comunali, ed in particolare in questo periodo per la circostanza dell’esecuzione di importanti lavori strutturali che hanno ulteriormente limitato gli spazi, non è attivabile,per cui si è ipotizzata l’assegnazione di un dipendente comunale direttamente agli Uffici del Presidio di che trattasi; RITENUTO che nello spirito della sussidiartela verticale, peraltro sancito dall’art. 18 della Costituzione, questo Comune in quanto Ente Pubblico più vicino al cittadino ed ai suoi bisogni in via temporanea nelle more della soluzione della carenza rappresentata,  possa sopperire in termini di sussidio all’Amministrazione Sanitaria titolare della funzione; assegna in via temporanea, in qualità di operatore sussidiario e nella misura oraria contrattuale, al Presidio ASL di Casagiove un dipendente dell’Ente comunale per lo svolgimento delle funzioni attinenti al CUP”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *