Caserta Ambiente, viola la legge sui disabili, denuncia della Cisas a tutela di un lavoratore invalido al 75%

 

di Nunzio De Pinto

CASERTA – La Segreteria della Confederazione CISAS di via Vico, dopo il caso dell’invalido civile, Cuccaro, risolto positivamente nei mesi scorsi, deve ora intervenire nuovamente presso le Autorità competenti per denunciare un nuovo caso di discriminazione e di violazione delle attuali leggi in favore dei diversamente abili. Quello del lavoratore Torre Pasquale, invalido civile al 75%, assunto per il tramite del Collocamento Provinciale Disabili come Addetto ai Soli Lavori Sedentari nel Piazzale, ma sinora adibito prima come Autista di Automezzi pesanti, poi utilizzato come Operatore Ecologico per le strade cittadine. Essendosi l’Invalido Civile, Torre Pasquale, rivoltosi anche lui alla Cisas per essere tutelato, la Segreteria della Cisas era intervenuta presso la Direzione di Caserta Ambiente, perché il lavoratore fosse utilizzato nelle mansioni per cui era stato assunto e stabilite per legge. Non avendo la Società provveduto, la Cisas ha denunciato il caso alle competenti Istituzioni, chiedendo il ripristino della Legalità nel Cantiere casertano di Caserta Ambiente. Ecco il testo della nota inviata: “Il lavoratore in oggetto, assunto il 1/7/2010, per passaggio di Cantiere dalla ex Saba alla nuova Società appaltatrice, Caserta Ambiente, è stato utilizzato come Autista di automezzo, avendo tutte le patenti previste sin dall’ inizio dell’attività (1/7/2010), ma retribuito come operatore generico. Nel mese di Ottobre, gli è stato riferito dover svolgere il lavoro di Operatore Ecologico per le strade cittadine. A nulla sono valse le sue valide argomentazioni, dovendo essere adibito ai solo lavori sedentari ed addetto al piazzale,come stabilito e documentato dall’interessato. Facendo seguito alla nostra del 6/12/2010, diretta alla Società e rimasta inevasa nonostante l’urgenza del caso, siamo costretti a denunciare la voluta violazione della Legge 68/99, da parte della direzione del Cantiere, zona Lo Uttaro di Caserta. Si precisa che il lavoratore in oggetto, nato il 10/04/1957, attualmente in Servizio presso la Società  Caserta Ambiente fu assunto, quale Invalido Civile, presso la Sace, con provvedimento n° 7562 del 25/09/2006 del Collocamento Provinciale Disabili, che dispose il suo utilizzo Solo per Lavori Sedentari. Dalla Sace alla Saba, nuova Società Appaltatrice, fu – per il tramite del medico competente di Sorveglianza Sanitaria ( D. Lg. 81/08 ) – adibito alla mansione specifica di Addetto al  Piazzale, con la esclusione dei lavori notturni. Subentrata, in data 1 / 7 / 2010, l’attuale Caserta Ambiente, il dipendente Torre fu sempre utilizzato – da detta data – esclusivamente come Autista di Automezzo sino al mese di Ottobre scorso. Da Ottobre, la Direzione di Caserta Ambiente  ha disposto che – pur essendo invalido al 75% ed in violazione alla Legge ed alle successive disposizioni – il Torre fosse utilizzato come Operatore Ecologico per le strade cittadine, creando così uno stato di agitazione e disagio al lavoratore, che ebbe anche ad ammalarsi ed assentarsi dal lavoro, quale conseguenza del provvedimento, verbale e non scritto, per lui del tutto disagevole e punitivo. Alla luce di quanto esposto, si chiede tempestivo intervento di competenza affinché la ditta sia sanzionata ed il lavoratore adibito, come disposto, ai Solo lavori sedentari, quale Addetto al Piazzale ”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *