Grazia Fattaccio e la Volalto si salutano

(Antonio Luisè) –

 Per  quattro anni ne è stata una giocatrice di punta, il fiore all’occhiello di una squadra ambiziosa; grinta, talento, classe, carisma al servizio di giovane atlete che stavano diventando grandi. In quattro stagioni ha guidato le rosanero a quella esaltante cavalcata che ha portato le volatine dalla serie C sino quasi ad un passo dall’ A2. Oggi le loro strade si dividono. Grazia Fattaccio e la Volalto si salutano

“ Per sempre riconoscenti – afferma il presidente Agostino Barone – Con lei siamo diventati grandi, è stata la nostra prima atleta di categoria superiore. Con lei la storia non finisce qui, ma continuerà per sempre. La nostra è solo una separazione sportiva, non certo affettiva.  Da lei non ci separeremo mai. Orgoglioso di averla avuta in squadra. Auguro a Grazia il meglio in tutto ciò che farà”. Il massimo dirigente rosanero si serve di poche parole per salutare l’opposta, pochi concetti che, però, ben riassumono il forte legame con la giocatrice ed il profondo senso di riconoscenza verso una grande atleta ed una grande persona.

Ecco, invece, il commiato della Fattaccio.

“ Quattro anni stupendi – spiega la forte opposta – stagioni vissute intensamente in una società che mi ha fatto sentire come a casa. Ringrazio la Volalto e il suo Presidente, Agostino Barone, per tutte le soddisfazioni che mi ha regalato. Assieme abbiamo cominciato dalla C e siamo arrivati ad un passo dall’A2. Una marcia trionfale. Per me poi si è trattata di una gioia doppia, visto che ho vestito i panni di Capitano. Ma nello sport, come nella vita, tutto finisce. L’avventura a Caserta si chiude con un’altra annata storica, ma non termina la mia carriera. Continuerò a giocare da professionista dedicando al volley tutto il tempo che necessita. Un giorno magari mi ritroverò al palasport di Caserta da avversaria (che emozione!) e quella sarà l’occasione anche per salutare di persona tutti coloro che mi sono stati vicino, in particolare la tifoseria che resterà sempre nel mio cuore e che non smetterò mai di ringraziare. Magari ballerò per l’ultima volta con voi, ragazzi, che meritate la Serie A2 così come la merita il Presidente e le mie meravigliose compagne. Ciao a tutti, il vostro Capitano”.

Un saluto speciale arriva anche dal direttore sportivo Pasquale Moschetti

“ Ringrazio la Fattaccio per aver sposato la nostra 4 anni fa in serie C, per aver contribuito in maniera concreta alla crescita delle ragazze del nostro vivaio che anno dopo anno sono entrate stabilmente in prima squadra  ma soprattutto per la crescita di tutto il movimento, società, squadra  tifosi. Sono certo che tutti i momenti belli  trascorsi insieme  campionato di C, Coppa Campania, play off  B2 ed i play off per la A saranno indelebili nella memoria dei tifosi casertani, ed il capitano e’ stato perno fondamentale per permettere tutto cio’. Grazie di tutto ed in bocca al lupo per il proseguo”.

Ciao Capitano, è stato bello averti in rosanero. E’ stato bello gioire con te. E stato bello vincere con te, è stato bello anche perdere, perché anche nelle più dolorose sconfitte hai saputo trovare le parole giuste per risollevare il morale del gruppo.  La Volalto ti ringrazia.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *