IDV in crescita

 

Il recentissimo sondaggio effettuato da Demos&Pi, pubblicato su Repubblica del 05/09/2011 e consultabile al link www.demos.it/a00622.php mostra evidente e progressiva la sfiducia degli Italiani verso i partiti dell’attuale governo e verso i leader del centrodestra.Unico partito che accresce il proprio consenso è Italia dei Valori, che viene valutato al 9,2%. Tra i leader quello che riscuote maggior fiducia è Antonio Di Pietro. Il tempo è galantuomo e la coerente e determinata opposizione di IDV consente al nostro partito di essere un sicuro riferimento per quanti considerano il governo in carica deleterio per il Paese e distante anni luce dei problemi reali dei lavoratori, dei precari, dei disoccupati, dei pensionati e di quanti fanno il loro dovere di onesti cittadini pagando tasse ed imposte sempre più onerose. Sono convinto che il nostro impegno a promuovere e a sostenere ireferendum per l’acqua pubblica, contro il nucleare e contro il legittimo impedimento sia stato molto apprezzato, come pure le iniziative parlamentari di IDV tese ad abolire i vitalizi e le province. Ora è il momento di serrare le fila e lavorare ventre a terra per raggiungere l’obiettivo di raccogliere almeno 500.000 firme entro il 30 settembre per il referendum abrogativo del Porcellum e per la legge di iniziativa popolare per l’abolizione delle province. A Piedimonte Matese in due giorni abbiamo raccolto oltre 300 firme per ognuna delle iniziative e, ancora una volta, abbiamo avvertito forte la volontà dei cittadini di un cambiamento radicale, della necessità di rivoltare il nostro amato Paese. E protagonisti della rivoluzione non possono che essere i nostri giovani. Sabato 10 (pomeriggio) e domenica 11 (mattinata) saremo di nuovo in Piazza Carmine per continuare la raccolta firme. Inoltre domenica 11 (mattina e pomeriggio) i giovani attivisti di Alife saranno in Piazza Liberazione per consentire anche ai loro compaesani di vivere da protagonisti questa iniziativa di cui è opportuno si approprino i cittadini, a prescindere dai partiti, perchè è interesse di tutti avere Parlamentari dignitosi, eletti dal popolo e non nominati dalle segreterie dei partiti, e che soprattutto avvertano l’esigenza di rispondere del loro operato agli elettori del proprio collegio.

Emilio Iannotta

 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *