Incidente su rotonda Baia Verde, Antonio Luise: “Evitate conseguenze più gravi, sicurezza pubblica priorità della politica”

Incidente su rotonda Baia Verde, Antonio Luise: “Evitate conseguenze più gravi, sicurezza pubblica priorità della politica”

CASTEL VOLTURNO. La sicurezza del territorio è un tema assai caro ad Antonio Luise, in corsa alle elezioni regionali campane del 20 e 21 settembre 2020 con la “Lega” a sostegno di Stefano Caldoro.

L’attivismo del castellano in tal senso non è una novità, come dimostra la realizzazione, nel 2014, della rotonda intitolata a Domenico Noviello, vittima della camorra, fortemente voluta dall’immobiliarista. Un’infrastruttura che oggi continua a salvare vite, come successo nella mattinata di martedì 11 agosto, quando un’auto guidata ad alta velocità da una donna anziana vi si è schiantata contro, facendo sì che venissero evitati ulteriori pericoli per gli utenti della strada e per le attività commerciali in loco. Sul posto è arrivato proprio Luise pochi minuti dopo l’impatto ed è stato accertato, in fase di indagine, lo svenimento della conducente.

“Garantire la sicurezza delle strada è priorità assoluta – afferma Antonio Luise -. Bisogna effettuare controlli capillari, rafforzare i posti di blocco, favorire una mentalità che vada a proteggerei cittadini e non a creare loro delle trappole. Castel Volturno, come tutto il litorale domitio, merita un monitoraggio preciso, specie delle arterie principali di ampia affluenza che vedono tante persone mettersi alla guida sotto effetto di stupefacenti o ubriachi. La rotonda di Baia Verde rappresenta solo uno dei progetti che intendevo realizzare anni fa e che è stato possibile durante il periodo di commissariamento targato Contarino. Tante altre idee non sono potute diventare realtà a causa della distanza dalle istituzioni politiche regionali. Qualora dovessi essere eletto – conclude -, mi impegno a diminuire questo gap ed a fare in modo che le istituzioni siano realmente presenti sul territorio”.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *