INTERPELLANZA DEL CONSIGLIERE ENZO RUSSO SPENA SUGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE DEL CIMITERO CITTADINO

CIMITERO CITTADINO, CORNICIONI IN PESSIME CONDIZIONI2

 

SAN NICOLA LA STRADA – Il Consigliere Vincenzo Russo Spena ha presentato, in data 16 maggio 2017, (prot. nr. 8254), al Sindaco Vito Marotta ed al Presidente del Consiglio Comunale Fabio Schiavo, una interpellanza per ottenere notizie “sugli interventi di manutenzione del Civico Cimitero Cittadino”. L’interpellanza consiste nella domanda rivolta al Sindaco o al Presidente del Consiglio Comunale, per la quale viene richiesta una sintetica risposta orale in Consiglio, circa i motivi della condotta dell’Amministrazione su un determinato argomento o della conduzione del Consiglio Comunale su un determinato argomento. Il Sindaco può delegare un Assessore per la risposta. L’interpellanza viene presentata per iscritto al Presidente del Consiglio Comunale che provvede all’inserimento nell’ordine del giorno secondo l’ordine di presentazione e ne dà immediata comunicazione al Sindaco. Le interpellanze vengono discusse nei limiti di tempo della prima ora della seduta del Consiglio. L’illustrazione della questione deve essere contenuta entro tre (3) minuti, così come la risposta da parte del Sindaco o di un Assessore da lui delegato o, quando la questione abbia per oggetto il funzionamento e i lavori del Consiglio, da parte del Presidente. Alla risposta può replicare solo il Consigliere che ha posto la questione, per dichiarare se sia soddisfatto o meno, contenendo la sua dichiarazione entro un (1) minuto. Le interpellanze e le interrogazioni relative allo stesso argomento o ad argomenti simili o collegati possono essere svolte congiuntamente. Nella interpellanza, il Consigliere Russo Spena ha reso noto all’Amministrazione comunale che”…… i cornicioni della varie edicole funerarie sia della zona Ovest che Est del civico cimitero, presentano rigonfiamenti e parziali distacchi sia di intonaco che di calcestruzzo ormai ammalorato; i bagni per i visitatori e per l’esattezza quelli confinanti con il muro di cinta ove è posizionato l’ingresso principale, sono oramai fuori servizio da diverso tempo; le erbacce ed i rifiuti di ogni genere sono presenti lungo i viali ed in ogni angolo del cimitero. Per questi motivi, l’esponente politico di minoranza ha chiesto un intervento incisivo di manutenzione dei predetti cornicioni o, quantomeno, la messa in sicurezza degli stessi al fine di salvaguardare la pubblica incolumità; il ripristino dei servizi igienici; l’intervento straordinario di pulizia di tutto il cimitero, a cui dovrà seguire una costante e continuativa pulizia ordinaria per il giusto decoro che tale luogo sacro richiede. Il Cimitero cittadino è sotto i riflettori sin dalla campagna elettorale del 2015, quando fece esplodere il caso l’allora candidato in consiglio comunale per la coalizione di Vito Marotta, e, dunque, contro l’altro candidato a Sindaco Angelo Antonio Pascariello, Tullio Vaccari, poi risultato eletto. Già a settembre 2016 ricevemmo e pubblicammo una nota da parte del Portavoce in Consiglio comunale del Movimento 5 Stelle, Federico De Matteis, con relative foto, con la quale denunciava il grave stato di abbandono e degrado in cui versavano i bagni presenti nel Cimitero cittadino. Lo scorso mese di gennaio 2017 fummo costretti a denunciare il cattivo stato di manutenzione del cimitero cittadino, nonostante il costante e fattivo interessamento da parte di Gaetano MASTROIANNI, consigliere comunale delegato del Sindaco a “Manutenzione aree verdi, decoro urbano”. I cittadini da mesi chiedono un intervento risolutore dell’amministrazione per ristabilire le condizioni di normalità. Inutile sottolineare che situazioni di questo tipo mettono in grande difficoltà i cittadini più anziani che nel trovarsi a rendere omaggio ai propri cari vengano colti dalla necessità fisiologica di usare il bagno. Il Sindaco Vito Marotta, vista la contingibilità e l’urgenza di rimuovere in tempi brevi lo stato di pericolo, ritenne pertanto necessario far approntare interventi urgenti atti a garantire l’igiene pubblica e che risulta indispensabile ed urgente provvedere per far fronte a tali lavori improcrastinabili a tutela della pubblica e privata incolumità.  Il costo complessivo preventivato ammonta a circa 31.929,85 euro di cui 24.167,67 euro per i lavori a base d’asta e la restante parte per IVA sui lavori pari al 22 per cento, imprevisti e spese tecniche. Ciò nonostante, sui vari social i cittadini postano fotografie dei luoghi che versano in grave stato di degrado e sottolineano come, nonostante tutti questi disagi, il delegato comunale al cimitero abbia fatto una sondaggio fra i frequentatori del cimitero per conoscere se gradiscono o meno il sottofondo musicale all’interno del cimitero. Urge rimettere il sito in ordine tramite una manutenzione sia straordinaria sia ordinaria.

Nunzio De Pinto

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *