LETTURE ED EMOZIONI ALL’OMBRA DELLA REGGIA

Al People Meet Center in via Gm Bosco a Caserta, Antonio Pascale ed il sax di Gianni D’Argenzio conquistano il pubblico

 

“Tutto è cominciato una sera su  una panchina di via Gemito. Aspettavo la ragazza che dopo sei mesi di corteggiamento aveva finalmente deciso di accettare il mio invito ad  uscire. Ci baciammo, ci fidanzammo e dopo ben sei giorni ci lasciammo”. Si apre così la stand up comedy di Antonio Pascale al People Meet Center  dove ha presentato “Le aggravanti sentimentali-che si dice sull’amore?”

Non ha tradito le attese il terzo appuntamento di Letture ed Emozioni all’Ombra della Reggia, la fortunata rassegna ideata e realizzata da Eclettica Comunicazione con l’intento di creare occasioni di incontro legate alla presentazione di libri e portare la “lettura” in luoghi tradizionalmente destinati ad altre finalità.

Lo scrittore e giornalista casertano nelle vesti del one man show in poco più di un’ ora ha saputo “smontare” la parola amore per consentirci di  comprenderne meglio il suo più intrinseco significato.

“ Da diversi anni – spiega Pascale – ho scelto di non fare più le classiche presentazioni; quelle, per intenderci, dove un critico ben preparato ti riempie di complimenti e  tu ti limiti a spiegare il tuo libro. Volevo fare qualcosa di nuovo. Da qui il cimentarmi in questo genere della stand up comedy. Ovvero traggo un racconto dal libro e lo presento in chiave ironica, comica e sarcastica.

Condotta dalla giornalista Mara Camilli , la presentazione ha vissuto momenti di grande spessore artistico ed emotivo grazie al racconto di Pascale ed alle magiche note del sax di Gianni D’Argenzio, guest star della serata.

E così, si è partiti da un quesito apparentemente semplice “ L’amore è una variabile indipendente che scende su di noi ad illuminarci – spiega Pascale – oppure è una variabile dipendente e va considerato insieme alle altre passioni? L’amore rende la vita migliore o solo possibile? Siamo davvero liberi di amare o siamo imprigionati in una gabbia sentimentale? ”

Per dare una risposta a tutto ciò, l’autore è partito dalla sua città, Caserta, verso la quale ha sempre parole di amore. “ E’ come la prima stanza, la prima culla, qualcosa che ti rimarrà sempre dentro e al quale rimani costantemente legato. E’ una città dalle importanti potenzialità che deve imparare a sfruttarle”, per toccare, poi Mark Twain con  i diari di Adamo ed Eva sino alla  filosofia (Platone, il simposio), passando per la biologia evoluzionista e la psicologia cognitiva. Il tutto raccontato  con divertimento e leggerezza da Pascale che con fascino e  maestria è riuscito subito ad accattivarsi l’attenzione del pubblico e condurlo in questo viaggio alla scoperta dell’amore. Il sax di D’ Argenzio ha completato l’opera.

Al termine del reading, come da tradizione,  spazio al gusto con i prodotti tipici del territorio campano offerti dal Panificio – Tarallificio Cassella, dal Caseificio Sagliocco e dal ristorante Caprese.

 

Antonio Luisè

Ufficio stampa Eclettica Comunicazione

Ph:347/6297449

@luiseantonio1@libero.it

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *