LUVO BARATTOLI ARZANO SFORTUNATA, ALTINO RINGRAZIA E VINCE GARA 1

DSC_6210

 

Lorena Coppola dal campo all’altare in poche ore

LUVO BARATTOLI ARZANO              0

ALTINO                                                3

(25-27; 32-34; 20-24)

Luvo Barattoli Arzano: Campolo 12, Postiglione 8, Passante 8, Aquino 12, Coppola 1, Zonta 19, Guida (L), Piscopo V., Battaglia.  Non entrate: Iorio, Mautone, Putignano. All. Piscopo

Altino: Russo 13, Spagnoli 8, Panucci 16, Ricci 4, Lorenzini (L), Nonnati 3, Orazi 9, Vanni 6, Montechiarini 1. Non entrate: Lo Vecchio, Cipriani, Scudieri, Simeone. All. Di Rocco

Arbitri: Simone Racchi di Formia e Marco De Orchi di Velletri

Note.  Durata set: 28’, 38’; 25’. Battute sbagliate Arzano: 9. Battute punto Arzano 4. Muri 5. Battute sbagliate Altino 3. Battute punto 4. Muri 10.

La Luvo Barattoli Arzano paga lo scotto dell’inesperienza e dà via libera verso la vittoria all’Altino nella gara 1 dei playoff promozione. Il risultato finale (0-3) è fin troppo generoso con le ospiti che hanno saputo mettere a terra qualche pallone in più delle padrone di casa, oltre ad usufruire di un generoso bonus concesso dall’arbitro sulla palla decisiva del secondo (interminabile) set. Mercoledì gara 2 a campi invertiti.

La Luvo Barattoli Arzano rovina tutto nel finale del primo set. Dopo un andamento tutto sommato equilibrato la squadra di Piscopo spreca per tre volte la palla della vittoria prima di subire il break delle abruzzesi.

La due squadre iniziano appaiate fino al 6 pari. A questo punto c’è il primo momento di appannamento dell’Arzano. Aquino e Campolo spediscono fuori due palle che unite ad un punto di Russo regalano il break alle ospiti 6-9 che costringe Piscopo a bloccare il tempo. Le padrone di casa riordinano le idee e ritornano sotto nel punteggio (8-9).Mentre ci vuole qualche punto in più per ripristinare la parità: 12-12 con Aquino.

La Luvo Barattoli Arzano continua però ad inseguire, il primo break arriva solo a quota 20-18. Non basta, il tempo di un time-out ed è di nuovo parità: 20-20. Sul 21-22 anche Piscopo chiama l’ultimo tempo a disposizione, seguito a ruota da coach Di Rocco, dopo il rocambolesco punto del 23-22. Nonnati spedisce in rete la palla del 24-22 dando inizio alla roulette russa che costa all’Arzano il set: 25-27.

Il secondo set è deciso dal primo arbitro Simone Racchi che chiama fuori una palla di Zonta finita dentro di parecchi centimetri, come dimostrato più volte dalla visione delle immagini dell’azione. Una decisione che arriva non in un momento qualunque ma sul 32-33. Un errore che in un momento così importante di una gara valida per i playoff non dovrebbe mai accadere.

Il parziale ha visto una super-Zonta (13 punti) prendere per mano la squadra e rimetterla in carreggiata recuperando un notevole svantaggio (7-13).

Nel terzo set il vento cambia di nuovo all’improvviso e l’Altino si ritrova avanti di tre punti (17-20). Gap che aumenta ulteriormente grazie a buone giocate di Orazi (19-23). Ancora una svista arbitrale per il punto n.24 attribuito all’Altino, prima dell’errore decisivo di Zonta (20-25).

La passerella finale è dedicata all’alzatrice Lorena Coppola che fra poche ore si sposa. E’ comparsa sottobraccio a coach Piscopo a raccogliere gli auguri del palazzetto con tanto di bacio finale al promesso sposo.

Roberto Esse

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *