SAN NICOLA LA STRADA –Pericolo aggressioni di cani randagi in via Salerno e Via Trieste, proteste dei cittadini attaccati dai cani

 

Nunzio De Pinto

cani randagi aggressivi

 “Nutro viva preoccupazione per il fenomeno del randagismo nella zona di Via Milano e dintorni (come via Salerno e Via Trieste) e dall’eventuale fenomeno delle zecche che i randagi portano con sé”, ad affermarlo è la signora Anna C.. “Infatti, ultimamente in via Salerno” – prosegue la signora – “ci sono diversi cani randagi che incutono timore anche per la loro mole”. La denuncia della signora Anna non è l’unica, anche il signor Mario, attraverso il sito online  “Corriere di San Nicola ha postato la sua preoccupazione ed ha lanciato un appelli. “Spero” – ha detto – “che questo mio appello venga pubblicato per portare a conoscenza dell’amministrazione comunale e di tutti i cittadini di un problema reale che persiste da ormai parecchi mesi nella zona di Via Salerno e Via Trieste. Scrivo per portarvi a conoscenza di un problema che si verifica sempre più spesso nella zona in cui abito: il randagismo. Da diverso tempo cani, padroni e passanti vengono aggrediti dai sempre più numerosi randagi presenti in Via Salerno e Via Trieste. L’ultimo episodio risale a qualche ora fa (il 27 giugno scorso), una ragazza con il proprio cane sono stati aggrediti ed il cane ha riportato delle ferite ed è stato prontamente soccorso, la ragazza per fortuna ha avuto solo un grande spavento. Le dico questo, non perchè non amo gli animali, a casa posseggo un cane, ma non trovo giusto che le persone si debbano mettere paura di scendere in strada per effettuare le faccende quotidiane e/o per portare i propri cani a passeggio. Qualche giorno fa, anche io ed il mio cane siamo stati aggrediti, fortunatamente non abbiamo avuto conseguenze gravi, solo paura e tanta preoccupazione. Da allora non porto più il mio cane giù per evitare situazioni simili. Questo è accaduto anche ad altri abitanti della zona. Spero possiate aiutarci, attraverso questo grande portale, a far aprire gli occhi all’amministrazione comunale con la speranza che possano trovare una soluzione a questo problema, senza arrecare grossi danni ai cani randagi”. Sarebbe opportuno, prima che si verifichino spiacevoli incidenti che l’amministrazione comunale faccia prelevare i cani presenti in via Milano, via Salerno e via Trieste e li trasporti presso i due canili di Marcianise e Nola (dove il comune paga una retta di tre euro al giorno per ciascun cane), non prima di aver controllato che non vi sia la presenza delle zecche. Ricordiamo che dal 16 luglio 2004 è in vigore l’Ordinanza Sindacale nr. 142 che ordina alla ASL CE1 di sottoporre a visita medica tutti i cani vaganti presenti  sul  territorio  comunale, di effettuare interventi di pronto soccorso, trattamenti  terapeutici  e/o profilattici per  le  malattie  infettive trasmissibili, nonché interventi di sterilizzazione chirurgica.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *