Santa Maria La Fossa -DISTRETTO SANITARIO 23 DI CASTEL VOLTURNO RIMODULATO: PAPA ESULTA.

 

Papa Antonio sindaco S.M.La Fossa

 La notizia che il consiglio regionale della Campania abbia approvato con la legge di bilancio (finanziaria 2011) che l’ASL rimane unica e la rideterminazione del distretto 23, includendo in esso i seguenti comuni: Castel  Volturno, Mondragone, Falciano del Massico, Carinola, Cancello ed Arnone,  Grazzanise, Santa Maria La Fossa e Cellole, ha soddisfatto pienamente il sindaco di Santa Maria La Fossa Antonio Papa. “L’emendamento alla legge di bilancio – ha dichiarato il primo cittadino di Santa Maria La Fossa – del quale l’on. Daniela Nugnes (PDL) si è fatta strenua difensore, ci soddisfa enormemente. L’on. Nugnes ha dimostrato attenzione alle problematiche sanitarie (e non solo) del territori o, ascoltando le istanze delle amministrazioni comunali di Santa Maria La Fossa e Cancello ed Arnone. La conferma – ha continuato il sindaco – dell’ambito distrettuale 23 è garanzia di assistenza sanitaria e socio-sanitaria qualificata e di grande professionalità. Lo spostamento ex abrupto di parte di un distretto in altro distretto (Capua) avrebbe causato sicuramente all’inizio (e non sappiamo per quanto altro tempo) non poche problematiche di continuità nell’assistenza, soprattutto per i pazienti allettati e le persone diversamente abili.

Le veloci liste di attesa – ha dichiarato ancora Papa – per la specialistica ambulatoriale, le visite per le commissioni invalidità civile l’assistenza sanitaria in genere costituiscono il fiore all’occhiello del distretto 23, non facilmente eguagliabile da altre strutture sanitarie.

In particolare per quanto riguarda Santa Maria La Fossa per la prima volta nella storia del paese abbiamo gli uffici dell’ASL presso la casa comunale: servizio vaccinale per i bambini; anagrafe sanitaria; esenzione ticket e assistenza integrativa, costituiscono una grossa conquista di questa amministrazione comunale.

A breve, completati i lavori al centro tecnologico, sposteremo tutti i servizi sanitari in quella struttura ed in più attiveremo altri servizi di medicina specialistica ambulatoriale di cardiologia, ortopedia, neurologia, dermatologia e ginecologia. Il poliambulatorio di Santa Maria La Fossa sarà un centro importante per tutto il Basso Volturno. Ciò significa che il 90% dell’utenza non dovrà recarsi più a Castel Volturno o a Capua. Questa è la politica dei fatti – ha concluso il sindaco Papa – , senza demagogia e nella massima trasparenza che ci permette di meritare l’appellativo di cittadina ammiraglia del Basso Volturno”.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *