Un sorriso “di gusto” al Cardarelli: la pasticceria online Madò dona all’ospedale chiacchiere di Carnevale

Un sorriso “di gusto” al Cardarelli: la pasticceria online Madò dona all’ospedale chiacchiere di Carnevale

NAPOLI. Un sorriso per i pazienti dell’Ospedale “Cardarelli” di Napoli. In questo momento così difficile per tutte le strutture ospedaliere a causa della pandemia da Covid-19, c’è chi non resta indifferente e mostra la propria vicinanza a tutto il personale sanitario e ai pazienti.

A sposare questa causa “di vicinanza” è stata Madò, prima pasticceria italiana completamente online, che ha deciso di donare un raggio di sole con un piccolo, ma nobile gesto, ai diversi reparti del Cardarelli. Infatti, stamattina, 28 gennaio, il titolare della pasticceria, Domenico Napoletano, insieme a tutto il suo staff ha consegnato moltissime “Box Carnevale”, ovvero scatole contenenti chiacchiere, al nosocomio partenopeo. Un’idea che è nata circa due settimane fa e che subito è stata messa in atto, concretizzando vivamente il motto della pasticceria: “Madò, il dolce che unisce”.

Con questo piccolo gesto abbiamo voluto donare, in un momento così difficile, un sorriso e un messaggio di speranza e rinascita a tutti i pazienti e al personale sanitario – afferma Napoletano -. Abbiamo pensato che donare le chiacchiere, dolce tipico del Carnevale, potesse rappresentare un momento di condivisione e, perché no, anche un momento di felicità per il palato. Noi come pasticceria abbiamo rivoluzionato il nostro modello di business, diventando completamente online per portare i nostri dolci in totale sicurezza a chi li ordina in tutta Europa. Infatti, questa mattina, abbiamo donato le box all’entrata dell’ospedale, senza accedervi all’interno. Ci teniamo a ringraziare – conclude – tutta la direzione generale del Cardarelli, che ci ha dato la possibilità di realizzare questa nostra volontà. Insieme, anche con poco, possiamo fare la differenza”.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *