+ VANGELO (Gv 1,47-51)

Parola-di-Dio1

Martedì 29 settembre 2015
XXVI settimana del Tempo Ordinario

SANTI ARCANGELI
MICHELE, GABRIELE E RAFFAELE

+ VANGELO (Gv 1,47-51)
Vedrete il cielo aperto e gli Angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’Uomo.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Gesù, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, Io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, Tu sei il Figlio di Dio, Tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!». Poi gli disse: «In verità, in verità Io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli Angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’Uomo». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
Il Martirologio commemora insieme i Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. La Bibbia li ricorda con specifiche missioni: Michele avversario di satana, Gabriele annunciatore e Raffaele soccorritore.
Prima della riforma del 1969 si ricordava in questo giorno solamente San Michele Arcangelo in memoria della consacrazione del celebre santuario sul monte Gargano a Lui dedicato.
Il titolo di Arcangelo deriva dall’idea di una corte celeste in cui gli Angeli sono presenti secondo gradi e dignità differenti.
Gli Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele occupano le sfere più elevate delle gerarchie Angeliche. Queste hanno il compito di preservare la trascendenza e il mistero di Dio. Nello stesso tempo, rendono presente e percepibile la sua vicinanza salvifica.
Il ruolo degli Angeli nella nostra vita è straordinariamente importante, senza la Loro protezione non sarebbe possibile resistere agli attacchi dei diavoli e ogni pericolo potrebbe diventare mortale. Essi invece ci proteggono, ci guidano per evitare i pericoli e spesso nelle situazioni rischiose ci inducono a schivarle.
Nelle vite dei Santi troviamo moltissimi casi di apparizioni dei tre Arcangeli che festeggiamo oggi, potenti e presenti.
Gli Angeli vorrebbero ispirare tutti, ma rimane impossibile dove è radicato il peccato o si conduce una vita piena di orgoglio e superbia.
La purificazione interiore è determinante per ogni credente, comporta la rimozione di ogni ostacolo che impedisce la vicinanza a Dio. La pratica della rinuncia rende più forti dinanzi alle inclinazioni naturali verso il peccato e ci si avvicina a Dio con maggiore partecipazione.
La devozione ai tre Arcangeli deve essere una costante nella nostra vita di preghiera, perché Loro ci sono sempre e quando Li invochiamo ascoltano con grande attenzione, proprio per la responsabilità che hanno davanti a Dio.
Diventano sempre più premurosi nella misura della nostra devozione a Loro e alla vita spirituale che conduciamo.
Riflettiamo su alcune visioni della Beata Caterina Emmerick di San Michele Arcangelo: viene evidenziata la sua potente intercessione.
http://medjugorje.altervista.org/doc/visioni/emmerick//02-michele.php

PREGHIERE AI TRE ARCANGELI

Venga dal Cielo nelle nostre case l’Angelo della pace,
Michele, venga portatore di serena pace e releghi nell’inferno le guerre,
fonte di tante lacrime.

Venga Gabriele, l’Angelo della forza,
scacci gli antichi nemici e visiti i templi cari al Cielo,
che Egli trionfatore ha fatto elevare sulla Terra.

Ci assista Raffaele, l’Angelo che presiede alla salute;
venga a guarire tutti i nostri malati e a dirigere
i nostri incerti passi per i sentieri della vita.

Glorioso San Michele Arcangelo, principe delle milizie celesti, difendici contro tutti i nostri nemici visibili e invisibili e non permettere mai che cadiamo sotto la loro crudele tirannia.

San Gabriele Arcangelo, tu che giustamente sei chiamato la forza di Dio, poiché sei stato scelto per annunciare a Maria il mistero in cui l’Onnipotente doveva manifestare meravigliosamente la forza del suo braccio, facci conoscere i tesori racchiusi nella persona del Figlio di Dio e sii nostro messaggero presso la sua Santissima Madre!

San Raffaele Arcangelo, guida caritatevole dei viaggiatori, tu che, con la potenza divina, operi miracolose guarigioni, degnati di guidarci nel corso del nostro pellegrinaggio terreno e suggerisci i veri rimedi che possono guarire le nostre anime e i nostri corpi. Amen.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *