+ VANGELO (Lc 5,17-26)Oggi abbiamo visto cose prodigiose.

Lunedì 5 dicembre 2022

II Settimana di Avvento

+ VANGELO (Lc 5,1726)

Oggi abbiamo visto cose prodigiose.

+ Dal Vangelo secondo Luca

Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a Lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza. Vedendo la loro Fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è Costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Alzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’Uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te -disse al paralitico-: alzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio. Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Le nuove interpretazioni del Vangelo e la struttura teologica di oggi si oppongono manifestamente alla Volontà di Dio. Sia quanti ispirano dietro le quinte… sia gli esecutori che agiscono senza preoccuparsi di Dio e questo orientamento svela l’apostasia, la perdita della Fede. Per questi Pastori non più cattolici… il vero Magistero della Santa Chiesa è da annullare e non hanno requie, la vera pace per loro è solo un sogno.

È l’apostasia annunciata nel vero terzo Segreto di Fatima e chi lo legge, scopre che la profezia rivelata dalla Madonna nel 1917 sulla Chiesa di questi anni, si sta manifestando nella sua integrità. Si giungerà presto allo svelamento completo di questo Segreto e molti cattolici tiepidi o senza più Fede non avranno la lucidità di seguire la Verità insegnata da Gesù Cristo.

Seguiranno l’Anticristo e tradiranno Dio, che è Padre, Figlio e Spirito Santo. Anche molti Vescovi, Sacerdoti, Frati e Suore abbandoneranno Gesù!

Apostasia è la perdita della Fede, un atteggiamento interiore che i traditori di Gesù non manifestano all’esterno, ma inevitabilmente si riconoscono soprattutto dall’ambiguità delle parole, dalle storture linguistiche, dal modernismo che incarnano per la Fede perduta e li porta a creare un falso Cristo e una falsa Chiesa.

Esteriormente possono presentarsi sorridenti, rassicuranti, ostentano una bontà eccellente, trovano tanti modi falsi per attirare consensi e applausi, ma sono impostori.

MOSTRANO UNA MASCHERA, LA VERA IDENTITÀ SI SCOPRE NELLE REAZIONI IMPROVVISE, NELLE SITUAZIONI IN CUI LA SORPRESA FA PERDERE IL CONTINUO AUTOCONTROLLO. IN QUESTE CIRCOSTANZE VIENE FUORI LA MENTALITÀ E LA SPIRITUALITÀ DELLA PERSONA.

Interiormente sono persone devastate, Gesù chiama tutti loro sepolcri imbiancati e rileggiamo le sue parole: «Guai a voi ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume» (Mt 23,27).

Le opere dei cattivi maestri che agiscono nella Chiesa e contrari a Dio, porteranno incalcolabili milioni di cristiani a varcare la soglia della dannazione eterna e questi falsi maestri, autori di devastanti eresie e derive dottrinali irreversibili, adesso sono euforici ma solo per brevissimo tempo perché si avviano alla condanna eterna.

Già ora vivono una vita disgraziata ricolma di odio, rimorsi, irrequietezze, angosce interiori mortali che essi attenuano con l’aggiunta di altri crimini, poi hanno anche rancore verso tutti i buoni e devoti, e vendetta contro Gesù Cristo. Per quale motivo? Egli ha dato insegnamenti che loro non accettano. E la colpa è di Gesù?

Questo è il tempo delle novità teologiche profetizzate da San Paolo, chi le segue perde Gesù e non riceve alcuna protezione dalla Madonna.

C’è da evitare il rischio di cadere nella trappola modernista/protestante, un pericolo spesso impercettibile per quanti conoscono poco la sana dottrina e si fidano delle parole che ascoltano nelle omelie e in altri contesti ecclesiali.

La Fede autentica è bersagliata da molte parti e la sua perdita è una grande disgrazia. Non si deve rimanere indifferenti dinanzi a questo attacco, al contrario siamo chiamati ad approfondire i fondamenti del cattolicesimo per respingere ogni teoria dubbia o palesemente eretica.

La Persona di Gesù oggi viene presentata abbastanza diversa dal Vangelo, e non è sufficiente pronunciare il suo Nome per manifestare la piena fedeltà, sono la retta intenzione e le opere sante a mostrare chi siamo veramente, quale vita cristiana conduciamo.

Anche nelle piccole cose si scopre se Gesù vive in noi, è sufficiente esaminare pensieri, impulsi, slanci, aridità e fervori interiori.

L’esame di coscienza fa riconoscere anche con quali sentimenti si compiono le opere, si parla e si vive. Svela come stiamo vivendo!

L’episodio del miracolo del paralitico è abbastanza eloquente. Ci dice che la Fede dei suoi amici era forte e sincera, una Fede che ha facilitato un miracolo straordinario, come il perdono dei peccati e la guarigione istantanea dalla paralisi.

L’uomo paralizzato era impossibilitato a raggiungere il luogo dove si trovava Gesù, i suoi amici ebbero una grande Fede e lo trasportarono sul lettino per poi calarlo dal tetto, dopo averlo aperto.

La Fede matura e obbediente spinge e permette di compiere gesti apparentemente arditi ma efficaci, benedetti da Dio.

Hanno aperto il tetto che impediva di vedere Gesù, come ogni cristiano deve eliminare ogni ostacolo che impedisce di «vedere», di adorare Gesù.

Per la Fede degli amici del paralitico, l’uomo ha ricevuto un insperato doppio miracolo, ha ricominciato a vivere normalmente, è rinato a nuova vita.

Non c’era in quegli uomini alcun dubbio sulla Persona di Gesù, credevano di trovarsi davanti al Figlio di Dio. «Vedendo la loro Fede, disse: “Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati”. (…) “Alzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua”».

I paralitici nello spirito non pregano ed io prego per tutti loro. Non mi dimentico ogni giorno di tutti voi che leggete. Metto voi e i vostri familiari, quanti mi scrivono o chiedono preghiere, nel Sacratissimo Cuore di Gesù e vi affido a Lui. Ricordo tutti voi nella Santa Messa, desidero fortemente il vostro bene. Otteniamo tutto dalla Madonna se preghiamo con Fede. Quindi, le guarigioni spirituali dei peccatori dipendono dalle nostre preghiere!

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro:www.gesuemaria.it

Novena all’Immacolata Concezione

7° giorno (5 dicembre)

Preghiera iniziale

Vergine purissima, concepita senza peccato, tutta bella e senza macchia dal primo istante, Ti venero oggi sotto il titolo di Immacolata Concezione. Il Tuo Divino Figlio mi ha insegnato, attraverso la Sua stima, rispetto e sottomissione a Te, quali onori e omaggi io Ti dovrei prestare.

Tu sei il rifugio sicuro dei peccatori pentiti e per questo ricorro a Te, attraverso questa Novena. Sei la Madre di Misericordia cui presento le mie miserie e ti chiedo di aiutarmi, poiché, dopo Gesù, sei tutta la mia speranza.

Con la Tua intercessione materna, Madonna piena di bontà e potere presso il Signore, Ti supplico di farmi ottenere … (chiedere la Grazia).

Se ciò che Ti chiedo non è per la gloria di Dio ed il bene della mia anima, fammi avere quello che sia più conforme a entrambi. Amen!

Orazione del giorno

O Immacolata Concezione, Ti chiediamo, oggi, con la semplicità dei bambini che, distaccati dai beni materiali e rassegnati alle sofferenze, camminiamo guidati dalla pratica delle Beatitudini verso il Regno del Cielo. Così, Madre mia, potremo già su questa terra cominciare a conoscere la gioia celeste e cantare, con Te il Magnificat. Sii il mio soccorso, Immacolata Concezione e ottienimi dal Nostro Padre Celeste, per i meriti di Tuo Figlio, la Grazia di… (chiedere la Grazia). Amen!

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre

O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te!

Preghiera finale

O Dio, che con l’Immacolata Concezione della Vergine, hai preparato al tuo Figlio una degna dimora e, in previsione della morte di Lui, l’hai preservata da ogni macchia, concedi anche a noi, per Sua intercessione, di giungere fino a Te, in purezza di spirito. Noi Te lo chiediamo per il Nostro Signore Gesù Cristo. Così sia!

Salve Regina

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Salve Regina

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo ritagliare ogni giorno vari momenti prolungati per la meditazione e la preghiera. Non è mai tempo perso, al contrario è la salute dello spirito e del corpo.

Pensiero

Nelle difficoltà e nelle sofferenze è tempo di far vedere se veramente confidiamo in Gesù Cristo. (San Giovanni Bosco)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Per leggere tutti gli altri commenti

http://www.gesuemaria.it/meditazioni-di-padre-giulio-maria-scozzaro-sul-vangelo-del-giorno-anno-2012.html

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *