Ventennale strage di Capaci; Iovine: “Serbare memoria loro sacrificio”

Distribuzione: Immediata

Strasburgo, 23–05-2012

 

 

Ventennale strage di Capaci; Iovine: “Serbare memoria loro sacrificio

Iovine Vincenzo

 

Il 23 maggio di venti anni fa perdevano la vita, in un brutale attentato mafioso, il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tutti gli agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Poco meno di due mesi dopo la ferocia mafiosa si abbatté sul giudice Paolo Borsellino e sulla sua scorta  composta da Agostino Catalano,  Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sono passati venti anni da allora, dalle stragi di mafia che scossero ed insanguinarono una intera nazione. La memoria del loro sacrifico è ancora viva e potente, e continua a guidare le azioni di tutti coloro che quotidianamente si battono per la giustizia e la legalità nel nostro paese”. Con queste parole l’On. Vincenzo Iovine, europarlamentare indipendente del gruppo Alde, è intervenuto in occasione del ventennale della strage di Capaci.

 

La memoria è conoscenza e cultura – ha proseguito Iovine – Falcone e Borsellino ci hanno lasciato un patrimonio inestimabile in termini di professionalità, umanità, rigore e metodo investigativo, con costante tensione alla ricerca della verità e della giustizia. Di essi, del loro impegno, di quel periodo buio e drammatico serbiamo la memoria, affinché – ha concluso Iovine – siano riferimento imprescindibile, come in un ideale passaggio di consegne,  per accrescere e fortificare la coscienza civile delle generazioni future” .

 

 

Ufficio stampa On. Vincenzo Iovine

 

Antonio Micillo

Addetto stampa

a.micillo@vincenzoiovine.it

 

Massimo Mercurio Romano

Assistente parlamentare

massimomercurioromano@vincenzoiovine.it

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *