CASTEL MORRONE -Condizioni meteo avverse, Riello avverte i cittadini e mobilita il Nucleo di Protezione Civile

Esercito, spalaneve in azione2

 Condizioni metereologiche avverse sono previste sul territorio morronese per le prossime 24/48 ore a partire dal pomeriggio di venerdì 10 febbraio, questo e quanto si afferma dalla casa comunale di Piazza Bronzetti. Acqua mista a neve e nelle ore più fredde della giornata rovesci a carattere nevoso anche di media intensità, questo invece è quanto viene riportato dal bollettino meteo diramato dal nucleo regionale della protezione civile, che ha anche posto in allerta tutti i Sindaci della Regione Campania vista l’eccezionalità dell’evento. Primi cittadini che devono porre in essere tutti i dispositivi atti a tutelare l’incolumità dei cittadini. Ed è proprio sulla base di queste comunicazioni che il Sindaco di Castel Morrone Pietro Riello ha avvertito i cittadini e nel contempo ha dapprima mobilitato il nucleo comunale di Protezione Civile ed ha poi fatto richiesta per ottenere un cospicuo quantitativo di sale onde prevenire l’accumulo nevoso sulle strade e la relativa formazione delle lastre di ghiaccio, vera insidia sia per i pedoni che per gli automobilisti.  Sull’intera questione lo stesso ha dichiarato “ci apprestiamo a vivere un nuovo fine settimana con condizioni meteo avverse, l’eccezionalità dell’evento ci ha spinti a prendere delle precauzioni in merito, infatti, ho allertato il nucleo di Protezione Civile Comunale ed è stata fatta richiesta, al nucleo regionale, di un cospicuo quantitativo di sale teso a mantenere sgombre dalla neve ma soprattutto dal ghiaccio le nostre strade.” E continuando il primo cittadino morronese aggiunge “ai cittadini, raccomandiamo invece, la massima prudenza e gli ricordiamo che le strutture comunali sono a disposizione per qualsiasi evenienza”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *