Fisco e Legalità: l’Agenzia delle Entrate ed Agenzia delle Entrate-Riscossione in cattedra al Manzoni

COMUNICATO STAMPA

Si chiama «Fisco e scuola. Per seminare legalità» il progetto organizzato dall’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, insieme per realizzare sinergie in ambiti di interesse comune prevedendo l’avvio di iniziative congiunte per la diffusione della legalità nelle scuole.

Ieri mattina, martedì, il liceo Manzoni di Caserta ne è stato convinto protagonista assoluto, aderendo all’incontro che ha visto relatore Giovanni Joey Pasquariello, referente Procedure Concorsuali Regione Campania. Durante la manifestazione, la cui portata culturale e formativa è stata conclamata dal saluto di Domenica Addeo, dirigente Ufficio Terzo USR Campania, sono stati presentati in anteprima regionale i Quaderni Interattivi: innovativi strumenti didattici che offrono spunti di riflessione per capire come funzionano le tasse, perché sia giusto pagarle e quali sono le attività ed il ruolo che le due Amministrazioni promotrici del progetto svolgono quotidianamente.

«Il liceo Manzoni è ancora una volta apripista di importanti progetti nazionali – ha commentato la Dirigente Scolastica, Adele Vairoed io ne sono particolarmente orgogliosa. Sono sei anni che abbiamo avviato questo tipo di progettualità di educazione civica e finanziaria perché riteniamo giusto che i nostri studenti siano non solo alunni colti ma anche cittadini responsabili e istruiti sui loro diritti e sui loro doveri».

Obiettivo dell’incontro è stato quello di sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto delle regole fiscali e contribuire a sviluppare il senso di responsabilità civile e sociale.

«Chi paga le tasse ha tutto da guadagnare» è stato il messaggio che il relatore Giovanni Joey Pasquariello ha voluto consegnare agli studenti dell’indirizzo liceale Economico Sociale (Les) presenti in aula magna e connessi online dalle loro classi. «Pagare le imposte – ha detto Joey Pasquariello, referente per l’Agenzia delle Entrate-Riscossione – è davvero importante per poter garantire a tutti i cittadini i servizi pubblici e contribuire al buon andamento della società. Proprio per questo, però, è giusto che si impari già a questa età a conoscere come si pagano le tasse e a cosa serve pagarle».

Gli studenti hanno partecipato con molto entusiasmo al dialogo formativo, con riflessioni e domande che hanno sollecitato la professionalità dei relatori: il successo dell’iniziativa ha evidenziato quanto sia fondamentale portare tra i banchi tematiche considerate, a torto, lontane dal mondo giovanile.

L’evento di questa mattina si inserisce nell’ambito di un più ampio ciclo di webinar ed attività in presenza calendarizzati dalla prof.ssa Marilina Pugliese, referente del Liceo Economico Sociale Manzoni, il cosiddetto “liceo della contemporaneità”, unico presente sul territorio casertano. Grazie allo studio delle discipline economiche e giuridiche, linguistiche (due linguestraniere) e sociali, scientifiche e umanistiche, l’indirizzo offre agli studenti una preparazione liceale aggiornata e spendibile in più direzioni, e soprattutto nei ranghi della Pubblica Amministrazione e nell’ambito del management economico e finanziario. 

Questo indirizzo, e l’intera offerta formativa didattica ed extradidattica, sarà presentato a studenti e famiglie domenica 19 dicembre in occasione del nostro primo Open day del liceo Manzoni, il primo in presenza, secondo i canoni della sicurezza dopo l’intervallo pandemico.

Il liceo Manzoni sarà aperto dalle ore 9 alle ore 13 per accogliere quanti vorranno visitare la struttura ed i suoi laboratori, accompagnati dalla Dirigente, dallo staff di presidenza e dai docenti referenti dei vari e prestigiosi indirizzi di studio del liceo casertano.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *